Sesto Fiorentino, nel 2019 raccolta differenziata al 70,63%

Dal 16 marzo la distribuzione dei kit per il porta a porta a Morello, ultimo lotto cittadino

Galleria immagini

824 Visualizzazioni

domenica 23 febbraio 2020 16:14

Raccolta differenziata al 70,63% a Sesto Fiorentino. Nel 2019 a Sesto sono state raccolte 29.456 tonnellate di materiali avviati a riciclo o compostaggio, corrispondenti al 70,63% di raccolta differenziata (nel 2108 fu del 67%), su un quantitativo complessivo di 41.881 tonnellate di rifiuti raccolte.


La percentuale, si legge in una nota del comune, è stata raggiunta grazie alla collaborazione dei cittadini e delle aziende dei tre lotti serviti con il sistema “porta a porta” lo scorso anno: area sud ovest ferrovia, area sud est ferrovia, area stazione, Neto e Campo sportivo.

 

A questi numeri si aggiungeranno presto i primi risultati del quarto lotto - area centro storico, Ragnaia, Oliveta, Machiavelli e Repubblica - dove il porta a porta è attivo dal 13 gennaio scorso, cui seguirà a breve l’attivazione del quinto e ultimo lotto (Morello e area pedecollinare, interessando 4.603 utenze, corrispondenti ad oltre 10.000 cittadini sestesi), dove è previsto l’avvio della distribuzione del kit di raccolta il 16 marzo 2020 e l’avvio del servizio il 25 maggio 2020.


Nel corso del 2019, rispetto all’anno precedente, il quantitativo di materiali avviato a riciclo è cresciuto di 821 tonnellate, mentre contemporaneamente la quantità di rifiuti residui indifferenziati è diminuita di 1326 tonnellate. In crescita anche l’utilizzo dell’Ecocentro di via De’ Gasperi: oltre 33.000 gli accessi registrati lo scorso anno, con 1.555 tonnellate di materiali consegnati.


Il numero di prenotazioni del servizio di ritiro ingombranti e potature, gratuito per le utenze domestiche, si è gradualmente innalzato nel corso del 2019, con un aumento del 20% di richieste, portando il numero mensile di prenotazioni a 600, con un tempo medio di ritiro di 2/3 giorni , contribuendo notevolmente a ridurre il numero dei micro abbandoni.


Questi dati confermano come il modello porta a porta incida positivamente sia sulla raccolta differenziata che sulla riduzione complessiva dei rifiuti - afferma l’assessore all’ambiente Silvia Bicchi - I numeri mostrano come i cittadini abbiano contribuito attivamente al miglioramento della gestione dei rifiuti ricorrendo anche al servizio ingombranti e riducendo così il fenomeno di abbandono. Siamo quasi alla conclusione di questo percorso che rappresenta un passo in avanti per il decoro della città e un cambiamento culturale che sensibilizza al rispetto dell’ambiente”.


“A Sesto Fiorentino – ha dichiarato Luca Silvestri, direttore Alia Servizi Ambientali dell’ area territoriale di Prato e della piana fiorentina – nel 2019, grazie alla collaborazione attenta e partecipe di cittadini, aziende, esercizi commerciali e imprese, la percentuale di R.D. si è attestata stabilmente sopra il 70%, con una qualità molto alta dei materiali raccolti separatamente per essere avviati agli impianti di riciclaggio. Dal mese di maggio, con l’avvio del servizi domiciliare nell’area pedecollinare e Morello, tutto il territorio comunale sarà servito col porta a porta. A questo si aggiungono la disponibilità dell’Ecocentro, delle Ecotappe e dell’ Ecofurgone, mezzo attrezzato Alia presente ogni terzo sabato del mese in piazza Vittorio Veneto, oltre al servizio ingombranti, gratuito ed effettuato a domicilio: tutti e quattro garantiscono alle utenze domestiche di poter consegnare quei rifiuti che, per caratteristiche o dimensioni, non devono essere esposti durante la raccolta porta a porta”.


 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.