Evasione per oltre 2 milioni di euro, nei guai un’imprenditrice a Figline

Nessun documento di contabilità utile e macchinari ceduti a un parente

Galleria immagini

3877 Visualizzazioni

lunedì 17 febbraio 2020 20:00

Evasione per oltre 2 milioni di euro e sequestro preventivo nel Valdarno.

 

I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Firenze hanno eseguito, nei confronti di un’imprenditrice cinese di Figline e Incisa, un decreto di sequestro preventivo per un valore pari a 2.266.000 euro, emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Firenze su richiesta del Pubblico Ministero della Procura della Repubblica di Firenze, per evasione fiscale e sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte.

 

I Finanzieri della Tenenza di Pontassieve hanno condotto una verifica fiscale, relativa a più annualità, nei confronti della ditta di proprietà della cittadina di origini cinesi, operante nel settore della preparazione e della concia del cuoio e della pelle. Nonostante non sia stata esibita la contabilità e la documentazione utile al controllo, fa sapere la Guardia di Finanza in una nota, attraverso un’articolata attività investigativa, i militari hanno ricostruito il giro d’affari dell’impresa, individuando un’evasione fiscale di oltre 2 milioni di euro, oggetto del provvedimento in corso di esecuzione. 

 

È stata rilevata anche la cessione dei macchinari utilizzati per la lavorazione delle pelli, ora sottoposti a sequestro, a un’altra società riconducibile a un parente dell’imprenditrice operante nello stesso settore.
 

Foto della Guardia di Finanza di Firenze

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.