Fiorentina sconfitta contro la Juve: decisivi due rigori. Commisso: 'Sono disgustato'

I viola se la giocano nonostante le pesanti assenze, ma i bianconeri vincono 3-0

Galleria immagini

452 Visualizzazioni

domenica 02 febbraio 2020 14:58

Oltre 700 tifosi viola a seguire la squadra all'Allianz Stadium contro la Juventus, ma alla fine la Fiorentina perde 3-0 contro i bianconeri.

 

Tante assenze per Iachini, da Castrovilli a Milenkovic, Caceres più Ribery. Ma la Fiorentina se la gioca sul campo dei primi in classifica, ha ottime occasioni con Chiesa e Lirola ma a fine primo tempo subisce il vantaggio della Juve su rigore: fallo di mano di Pezzella, Ronaldo batte Dragowski dal dischetto.

 

Nella ripresa Benassi sfiora il pareggio, la Fiorentina resta in partita ma all'80' subisce il colpo del ko ancora su rigore: Bentancur va giù dopo un contatto con Ceccherini, l'arbitro Pasqua concede rigore ma pare una scelta molto molto discutibile. Con la scelta confermata nonostante il richiamo del Var. Nel finale poi De Ligt firma il pesante 3-0 di testa.

 

E dopo la partita anche il presidente Rocco Commisso, giunto a Torino a seguire la squadra viola, non è andato giù leggero nel suo commento a Dazn: "Sono qui da sei mesi e non ho mai detto niente sugli arbitri, ma non possono decidere così le partite. Sono disgustato, già è successo col Genoa, poi l'Inter e oggi che il secondo rigore non c'era. Gli arbitri non possono decidere le partite, devono farlo i ragazzi. La Juventus con 350 milioni di spese per i calciatori non ha bisogno dell'aiuto degli arbitri. Sono arrabbiatissimo, queste cose non le posso vedere. Lasciate che la Juventus vinca in campo contro di noi, non grazie agli arbitri. Anche i giocatori sono tutti arrabbiati, sono demoralizzati e mi dispiace per loro. Non è giusto per i fiorentini, per i nostri 1000 tifosi trattati così. La Juventus è tanto forte, è una grandissima squadra e non ha bisogno degli aiuti degli arbitri".

Poi a Sky: "Il calcio italiano è visto in tutto il mondo, certe cose disgustano le persone, come sono disgustato io. Se vogliono farmi una multa, la pago, senza problemi. Il primo rigore ci può stare, il secondo non c'è mai. Non si può andare avanti così, il nostro campionato, ripeto, è visto in tutto il mondo. Non si può andare avanti così, la Juventus deve vincere in campo, non con questi favori. Oggi la partita è stata decisa dall'arbitro".

 

(immagine di repertorio)

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.