Lungarno Diaz, Giorgetti: 'Primi saggi e montaggio dei sensori dell’Università'

'La competenza dell’intervento è della Regione Toscana'

Galleria immagini

573 Visualizzazioni

martedì 26 novembre 2019 10:25

Sono iniziati ieri, lunedì 25 novembre, i primi saggi nella cavità del lungarno Diaz, con il montaggio dei sensori da parte dell’Università per effettuare un ulteriore monitoraggio del muro d’argine e degli edifici.

 

Sono gli ultimi passaggi della vicenda del lungarno Diaz illustrati oggi in consiglio comunale dall’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti.

 

La competenza dell’intervento è della Regione Toscana in quanto si tratta di una problematica legata all’argine dell’Arno. È la Regione Toscana – ha precisato Giorgetti – che venerdì ha convocato il tavolo tecnico sugli interventi da effettuare sull’immediato e che ha disposto la somma urgenza”.

 

Nel merito degli interventi l’assessore ha spiegato che nella prossima riunione tecnica dovrebbero essere sviluppati i criteri e le modalità di intervento, necessari per poter avere una tempistica dei lavori. “Da oggi sono iniziate le operazioni per i primi saggi con la rimozione del manto stradale con la successiva predisposizione della rampa per raggiungere il fondo e poi effettuare il consolidamento del fondo". 
 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.