Firenze, celebrata la festa dell'unità nazionale e delle Forze Armate

Alla presenza delle autorità civili e militari

Galleria immagini

573 Visualizzazioni

lunedì 04 novembre 2019 19:30

A Firenze è stata celebrata oggi, lunedì 4 novembre, la festa dell'unità nazionale e delle Forze Armate.

 

Le cerimonie hanno avuto inizio con l’Alzabandiera solenne in piazza Santa Croce, dove era schierata una compagnia interforze di Esercito, Aeronautica, Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Polizia Penitenziaria, Corpo Militare e Infermiere Volontarie della Croce Rossa.

 

Qui si sono ritrovate le autorità civili e militari: il prefetto Laura Lega, il sindaco Dario Nardella, il presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani, l’arcivescovo Giuseppe Betori e il comandante del Presidio militare e dell’Istituto Geografico dell’Esercito generale Pietro Tornabene.  Dopo la lettura dei messaggi del Capo dello Stato Sergio Mattarella e del ministro della Difesa Lorenzo Guerini, è stata deposta una corona  in omaggio ai Caduti di tutte le guerre.

 

Nel suo intervento il prefetto Laura Lega ha posto l’accento sul significato della ricorrenza in un momento storico “di crisi profonda non più solo economica e finanziaria, ma anche sociale e culturale, che ci avviluppa in un vortice di disaffezione progressiva per il bene comune. Si perde la voglia di stare insieme e di solidarietà, si diventa sempre più vittime di una frustrazione alla quale si risponde con un egoismo crescente”. “Sentiamo poi forte intorno a noi, ha proseguito,  l’affanno della comunità internazionale, assistiamo a cambiamenti climatici ed eventi naturali catastrofici che ci fanno sentire esposti a qualunque insidia e quindi più vulnerabili e più soli. Che fare dunque? Dobbiamo fermarci e capire, con lucidità e senza emotività, che siamo un grande Paese con un forte sistema di valori comuni che ci hanno permesso di superare con grande senso di responsabilità momenti drammatici della nostra storia. Ecco il significato di una ricorrenza come quella di oggi: è l’occasione per riscoprire dentro di noi la forza e la passione civile di una grande comunità, aperta e fiduciosa nel futuro. L’unità nazionale come forza che aggrega e non divide, che non nega le diversità, ma ne moltiplica il valore. L’unità nazionale, quindi, come ideale di coesione  sociale e  istituzionale  per la piena affermazione dei principi  di libertà, di giustizia e di pace”.

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.