Teatro del Maggio, al via l'ultimo stralcio dei lavori. Sopralluogo del sindaco

Cronaca
11/09/2019

Prevede la nuova sala sinfonica, la scenotecnica, sale e camerini, il parcheggio interrato, il ristorante e il giardino pensile

Il sindaco Dario Nardella e l’assessore alla Cultura Tommaso Sacchi hanno effettuato un sopralluogo al Teatro del Maggio musicale fiorentino, nel pomeriggio di oggi, mercoledì 11 settembre.

 

Ad agosto ha preso avvio l’ultimo stralcio dei lavori che prevede, con i 60 milioni ottenuti dallo Stato (CIPE Cultura del 1 Maggio 2016), di realizzare la scenotecnica inferiore della sala lirica, completare la sala sinfonica, realizzare la sala coro, la sala regia, completare i camerini e cameroni, realizzare il parcheggio interrato, il ristorante e il giardino in copertura.

 

"Oggi abbiamo potuto osservare da vicino l'inizio dei lavori del lotto che completerà questo grande parco della musica. - ha detto il sindaco Nardella - In particolare abbiamo visto che sta prendendo forma il nuovo auditorium, una sala moderna, estremamente flessibile, adatta a ospitare concerti sinfonici, opera e inoltre multimediale, grazie a una scenotecnica avanzata. Un luogo ideale anche per convegni e congressi che va quindi a aumentare notevolmente gli spazi adibiti a questo settore in città. Oltre a ciò abbiamo realizzato due magazzini e il foyer di ingresso che valorizzerà la facciata del teatro. A questo si aggiungono la sala già esistente e la cavea all'aperto, già utilizzata con successo. Una struttura dall'enorme potenziale che valorizzerà quest'area all'ingresso del parco delle Cascine e tutta la città".

 

Il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino comprende una sala dedicata alla Lirica, per 1.936 posti a sedere, una sala dedicata alla musica sinfonica (auditorium) per 1.100 posti, in fase di realizzazione, una cavea all’aperto per oltre 2.300 posti, tutti i servizi per l’accoglienza del pubblico, sale prova per orchestra, coro e ballo, laboratori, camerini, uffici e quant’altro necessario alla produzione artistica.

 

In corrispondenza della sala auditorium sarà realizzato un giardino pensile che con l’insieme di altri spazi accessibili sulle coperture raggiunge circa 15.000 mq di spazio “urbano” ad uso pubblico, resi accessibili mediante due rampe che collegano questi spazi di ‘copertura’ con il piano campagna.

 

Il costo complessivo dell’opera, sulla base del progetto esecutivo approvato, ammonta a circa 262 milioni di euro, fa sapere il comune di Firenze. L’importo dei lavori del primo stralcio funzionale è stato pari a circa 156 milioni di euro, il secondo stralcio è stato pari a circa 46 milioni di euro, e il terzo e ultimo stralcio in corso di realizzazione comporterà una spesa di 60 milioni di euro.

 

La realizzazione dell’edificio è stata prevista in più fasi. La prima, ovvero il primo stralcio funzionale, ha previsto il completamento dei volumi esterni e della sala del teatro lirico, con l’esclusione delle attrezzature di palcoscenico e di tutti gli spazi funzionali alla produzione. I lavori del primo stralcio funzionale sono stati sostanzialmente ultimati in data 20 dicembre 2011 e il teatro è stata inaugurato il 21 dicembre 2014. La realizzazione del secondo stralcio dei lavori è stata completata nel 2014 e ha riguardato tra l’altro la realizzazione della scenotecnica superiore della sala lirica, la realizzazione di camerini, cameroni, laboratori, della sala prova orchestra e della sala prova ballo. Nell’anno 2014 è stata realizzata anche la piazza giardino antistante il teatro e denominata piazza Gui, la più grande “piazza alberata della città”. 

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.