Giro d'Italia, la seconda tappa dell'edizione 102 passerà da Prato

Prato
24/04/2019

Domenica 12 maggio

La seconda tappa dell'edizione 102 del Giro d'Italia passerà da Prato.

 

Domenica 12 maggio il Giro d'Italia attraverserà Prato per la sua seconda tappa, Bologna-Fucecchio.

 

Gli atleti, partendo da Bologna, come si legge in una nota del Comune di Prato, attraverseranno l'Appennino fino a Montepiano per poi scendere verso Vernio e Vaiano percorrendo la 325 fino a Prato. Il percorso taglierà Prato temporaneamente in due, da ovest a est, compreso il centro storico e i ciclisti usciranno dalla città in direzione Campi Bisenzio dalla via dei Confini. Il percorso che attraversa la città va da via Bologna a via dei Confini, al limite con Campi Bisenzio, ed è di 12 km.

 

Il Comune ha già preso provvedimenti per la viabilità. I divieti di circolazione e di sosta andranno avanti dalle 12.15 alle 14.30. Previsti divieto di transito e divieto di sosta su tutto il percorso. L'abitato di Santa Lucia è l'unica zona di Prato dove non sarà possibile circolare in nessun modo durante questa finestra oraria. 

Per evitare di dover bloccare i veicoli che alle 12.15 si troveranno all'interno di parcheggi vicini al percorso del giro saranno predisposte modifiche temporanee ai normali sensi di marcia o divieti.

Questo il  percorso del giro a Prato: 

• via Bologna 
• viale Fratelli Cervi fino intersezione con viale Galilei (attraversando v.Bologna) 
• viale Galilei 
• via sant'Antonio (contromano) 
• piazza Mercatale 
• via San Silvestro 
• piazza San Marco 
• viale Francesco Ferrucci fino a viale della Repubblica 
• viale della Repubblica fino via Catani 
• via Catani 
• viale Marconi 
• rientra in via Francesco Ferrucci fino via dei Confini per andare a Campi Bisenzio

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.