'Firenze dei bambini', torna il festival dedicato ai più piccoli

Fiere
30/03/2019

Edizione 2019 dedicata al genio di Leonardo

Nuova edizione in arrivo per “Firenze dei Bambini”. Torna il festival dedicato ai piccolissimi, ai ragazzi e alle loro famiglie, che si svolgerà il 12-13-14 aprile e sarà dedicato a Leonardo da Vinci, in occasione del cinquecentenario della sua morte (1519-2019). 


“Per il sesto anno siamo orgogliosi di mostrarci come la Firenze dei bambini – ha commentato la vicesindaca e assessora all'educazione Cristina Giachi - lo siamo sempre, ma in questi tre giorni lo diventiamo ancora di più, perché i bambini le bambine sono i nostri cittadini più importanti. Non cittadini di domani, ma cittadini oggi, al centro delle politiche dell’amministrazione. Vivere appieno le istituzioni culturali, disporre di attività dedicate e gratuite da frequentare con la propria famiglia diventa un modo per sentirsi pienamente appartenenti a questa città. Quest’anno, poi, tutto si svolgerà celebrando Leonardo Da Vinci, per trarre ispirazione dal suo sguardo creativo e libero sul mondo e sulla natura”.

 

L’evento interessa tutta la città di Firenze e si rivolge il venerdì alle scuole (con alcune anticipazioni già nel giovedì) e il sabato e la domenica alle famiglie con bambini e ragazzi dagli 0 ai 12 anni. Tutte le iniziative sono gratuite, alcune ad accesso libero altre su prenotazione.

 

Le attività de “Le Chiavi della Città”, progetti educativi e formativi per le scuole, partiranno fin dal giovedì, con laboratori curati da Indire: si va da “Leonardo e Minecraft”, passando per i laboratori scientifici fino alla costruzione di macchine “robotiche”. Grazie a Oranfrizer sarà possibile scoprire l’importanza della stagionalità e dei ritmi della natura e presso il Giardino dell’Orticultura per tutto il giorno sarà possibile cimentarsi in un laboratorio di pittura en plein air.

 

Il venerdì il Festival entrerà nel vivo con un “volo poetico”: numerose classi fiorentine si troveranno nel Piazzale di San Miniato al Monte per far volare – inseguendo il sogno di Leonardo – le proprie poesie su aeroplani di carta.

 

Oltre al “Consiglio Comunale dei Ragazzi” in Palazzo Vecchio, tra le tante attività della giornata si segnalano le giornate conclusive di alcuni progetti didattici: la Festa di Vigilandia dedicata all’educazione stradale, il Waste Virtual Tour, con la premiazione del concorso dedicato alle buone pratiche di gestione dei rifiuti e riciclo, a cura di Alia. E ancora, visite alle carte geografiche dell’Istituto Geografico Militare; percorsi museali al Museo Marino Marini, al Museo Fondazione Scienza e Tecnica, una visita al Giardino Bardini, la Fattoria dei Ragazzi e lo spettacolo del Teatrino del Gallo.

 

Leonardo ingegnere e inventore sarà al centro di numerose attività: alle Murate, a cura di ArtesMechanicae, ma anche negli asili nido e nelle scuole d’infanzia, che apriranno straordinariamente le loro porte; insieme a Studio Azzurro alla Biblioteca delle Oblate (Sala conferenze) sarà possibile lavorare sul volo, programmare videogiochi, scoprire i fenomeni più strani e divertenti della luce, giocare con le invenzioni del genio di Vinci. Tra le tante iniziative del venerdì alcune saranno aperte già alle famiglie e ai loro bambini: appuntamenti all’IGM, alla Biblioteca Luzi e alla Biblioteca Pieraccioni.


Nel programma del fine settimana sono incluse centinaia di attività, laboratori, iniziative e spettacoli. Fra questi si segnalano i grandi eventi di apertura e di chiusura della manifestazione al grande pubblico: l’appuntamento è per venerdì 12 alle ore 18.00 nel Salone dei Cinquecento, con “Leonardo e le macchine sonore”, uno spettacolo partecipato per stupirsi e scoprire come sono nati gli strumenti musicali, a cura del Conservatorio L. Cherubini; sabato 13 aprile alle 18.30, di nuovo tutti a raccolta a Palazzo Vecchio per “Una sera con Leonardo. Domande e ricordi di quando ero bambino” tratto dallo spettacolo Essere Leonardo da Vinci, un’intervista impossibile di Massimiliano Finazzer Flory.

 

Appuntamento di chiusura del festival, sempre nel Salone dei Cinquecento, “Non è mai troppo tardi per cantare”, un vero e proprio “coro da record” curato da Venti Lucenti.
Torna la notte al museo: “Sogni d’oro tra soffitti d’oro”, la possibilità per bambini e genitori di passare una notte in sacco a pelo nel Salone dei Cinquecento. Sabato 13 alle 21.00 appuntamento per un percorso speciale nel museo, per poi chiudere gli occhi in compagnia dei grandi personaggi della famiglia Medici. Al risveglio, infine, colazione per tutti grazie a Fondaco Italia e Rigoni. Posti limitati, prenotazione obbligatoria tramite il sito firenzebambini.it 

 

Per favorire la massima presenza possibile di bambini nelle attività, ogni bambino può essere accompagnato massimo da un adulto. Le attività saranno prenotabili fino alle h16 di venerdì 12 aprile. Si prega di presentarsi con la conferma di prenotazione stampata o visualizzabile su smartphone o tablet.

 

Come ogni anno per tutti coloro che prenderanno parte alle attività sarà consentito l’accesso gratuito ai Musei Civici Fiorentini: in tutte le sedi del festival sarà consegnato ai partecipanti uno speciale braccialetto che esibito nelle biglietterie dei musei di Palazzo Vecchio, Museo Novecento, Museo Stefano Bardini e Chiostri di Santa Maria Novella darà diritto all’ingresso.

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.