Vis Art

Il 'rischio' di vivere la vita: Lodo Guenzi e Filippo Nigro in scena alla Pergola e a Rifredi

Doppio appuntamento al teatro: Trappola per Topi ed Every Brilliant Thing

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

lunedì 04 dicembre 2023 19:47

Lodo Guenzi al Teatro della Pergola, Filippo Nigro al Teatro di Rifredi: due appuntamenti sul “rischio” di vivere la vita fino in fondo, quello dimenticato, quello cercato, quello necessario.

 

Dal 5 al 10 dicembre, alla Pergola, Giorgio Gallione dirige Lodo Guenzi nella commedia “gialla” senza tempo di Agatha Christie, Trappola per Topi, tradotta e adattata da Edoardo Erba. Un’opera che gioca seriamente, tra suspense e ironia, con l’isolamento e il confine tra vittima e carnefice.

 

Dal 5 al 7 dicembre, al Rifredi, Filippo Nigro, anche regista con Fabrizio Arcuri, porta in scena Every Brilliant Thing, l’opera teatrale scritta da Duncan Macmillan con Johnny Donahoe, racconto di autofiction scandito da liste di cose per cui vale la pena vivere.

 

Mercoledì 6 dicembre, alle 18, Lodo Guenzi e Filippo Nigro, incontrano alla Pergola la community della TT Young Card per raccontare, con ritmo serrato e divertente, fantasie, manie, aneddoti, sogni che a teatro diventano un inno alle nostre vite espresso nel modo più semplice: quel sentimento di condivisione che solo il palcoscenico sa offrire. Ingresso libero con prenotazione su https://tinyurl.com/incontroguenzinigro. Coordina Matteo Brighenti. E dopo l’incontro, aperitivo offerto al caffè del Teatro.

 

Trappola per topi di Agatha Christie è ormai nella leggenda e nel Guinness dei primati del teatro contemporaneo. Prima radiodramma, presto trasformata in commedia poliziesca, la pièce è rappresentata a Londra, tutti i giorni, ininterrottamente, dal 1952, anno del suo debutto. Ha festeggiato, quindi, i settant’anni di felice vita scenica. Costruita, come sempre in Agatha Christie, con una maestria ineguagliabile e un totale dominio della struttura narrativa e dei meccanismi della suspense, la commedia simbolo di quella che è stata definita “la regina del giallo” è ancora oggi un’opera di grande impatto teatrale e di sicura efficacia emotiva e ipnotica.

 

La storia è un mix di rigore ed eccentricità. La potenza senza tempo di Agatha Christie gioca seriamente con un’opera “chiusa” e precisa come una filigrana, che peroÌ€ lascia spazio all’invenzione e alla sorpresa. In questo la scelta di Lodo Guenzi come protagonista eÌ€ emblematica, una promessa di imprevedibilità e insieme di esattezza. Con lui, diretti da Giorgio Gallione su traduzione e adattamento di Edoardo Erba, troviamo Claudia Campagnola, Dario Merlini, Stefano Annoni, Maria Lauria, Marco Casazza, Tommaso Cardarelli, Raffaella Anzalone. Le scene sono di Luigi Ferrigno, i costumi di Francesca Marsella, le musiche di Paolo Silvestri, le luci di Antonio Molinaro. Produzione La Pirandelliana in coproduzione con Bobucci Srls.

 

Every Brilliant Thing è un’opera teatrale dello scrittore britannico Duncan Macmillan scritta nel 2013 assieme a Jonny Donahoe (che ne è stato anche il primo interprete). La pièce – un’autobiografia brillante scandita da liste di cose “per cui vale la pena vivere” – è stata presentata in versione originale con grande successo al Festival di Edimburgo e al Barrow Street Theatre di New York e in tour internazionale, fra Inghilterra, Australia e Nuova Zelanda. Dal 2021 viene messa in scena in Italia nella traduzione di Michele Panella, con la regia a quattro mani di Fabrizio Arcuri e Filippo Nigro, anche attore protagonista, per la coproduzione di CSS Teatro stabile di innovazione del FVG e Sardegna Teatro.

 

In questa nuova versione diventa una pièce partecipativa, che costituisce per il pubblico – chiamato a dare un piccolo contributo per far sì che i ricordi del passato prendano vita – innanzitutto un’esperienza. Grazie alla risposta degli spettatori, alla temperatura emotiva e alle reazioni che si creano ogni sera, lo spettacolo non è mai lo stesso. Di fatto, Filippo Nigro lo riscrive insieme a quanti lo vorranno aiutare. In questa direzione il regista Fabrizio Arcuri persegue la sua personale ricerca di costruzione di immaginari collettivi che affrontano sempre riflessioni sulla vita, sulla società in cui viviamo e sul senso del teatro.

 

La lista si allunga con il tempo, dall’infanzia alla vita adulta, fino a elencare un milione di valide ragioni. Quello che ne esce – e che il protagonista condivide con chi lo ascolta, con tono confidenziale, coinvolgente, intimo – è imprevedibile, emozionante e personalissimo, pieno di episodi e aneddoti catturati al volo a margine di libri, scontrini e sottobicchieri del pub. Alla fine, la lista, più che alla madre, sarà stata utile a sé almeno a comprendere che «se vivi tanto a lungo e arrivi alla fine dei tuoi giorni senza esserti mai sentito totalmente schiacciato, almeno una volta, dalla depressione, beh, allora vuol dire che non sei stato molto attento!».

 

 

 
logo-055 firenze

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.