Vis Art

FI-PI-LI, prorogati fino al 21 luglio i lavori. La Metrocittà contro le critiche: 'Non poteva essere programmato'

Disagi per il periodo estivo: 'Prima la sicurezza dei cittadini'

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

giovedì 06 luglio 2023 19:53

Terminati i lavori al cavalcavia Carraia, continuano gli interventi nell'empolese sulla Firenze-Pisa-Livorno. Anche in periodo estivo, con proroga fino al 21 luglio, per la messa in sicurezza di un tratto di FiPiLi in corrispondenza al viadotto di Ponzano. Infatti, in seguito al danneggiamento, il 15 maggio scorso, di una delle travi del viadotto Ponzano da parte di un veicolo pesante che stava transitando sulla sottostante viabilità comunale, è stato necessario operare un restringimento di carreggiata sulla FiPiLi tra Empoli Centro ed Empoli Est, spiega la Città Metropolitana di Firenze.


La precedente ordinanza sul tratto era fino al 23 giugno, ma i lavori sono stati prorogati per il danneggiamento del viadotto, con chiusura della corsia di marcia dal km 26+100 al km 24+100 in direzione Firenze. Inizialmente la chiusura era su un tratto di 2 km, ora su un tratto di 1,2 km nello stesso tratto.

 

Una proroga che ha creato e sta creando diversi disagi in periodo estivo. "Prima di tutto la sicurezza dei cittadini e impermeabili a polemiche pretestuose e anche disinformate", scrive in una nota la Città Metropolitana, che respinge le critiche. "Riguardo alle critiche apparse la scorsa settimana, che hanno invocato "superficialità", "lentezza dei lavori" e "mancanza di progettualità" nella gestione del cantiere, la Città Metropolitana sottolinea che tutto ha avuto origine da un danneggiamento al viadotto, provocato il 15 maggio scorso da un camion troppo alto che vi è andato a sbattere mentre percorreva la strada sottostante alla FiPiLi, disintegrando un'intera trave in cemento armato".


"Evidentemente questo evento accidentale non poteva essere programmato, come neppure già pronta poteva essere la soluzione progettuale atta a rispristinare il prima possibile la transitabilità della corsia di marcia verso Firenze, immediatamente chiusa per motivi di sicurezza, considerato che la sottostante trave è stata letteralmente disintegrata. Dunque prima di tutto la sicurezza dei cittadini", continua la Metrocittà.

 

E ancora: "La prima ordinanza ha perciò disposto la chiusura della corsia di marcia fino al 23 giugno, non potendo disporre, in quel momento, di alcuna soluzione progettuale "preconfezionata" per il sistema di puntellamento da adottare. Soluzione che i tecnici del Rti, con capogruppo Avr Spa, hanno dovuto elaborare e calcolare per risolvere questa specifica situazione, a valle di un processo di analisi e valutazione rivelatosi particolarmente complesso in quanto la puntellatura da progettare avrebbe dovuto consentire la riapertura al traffico a due corsie, sostituendosi nella funzione che era prima assolta dalla trave disintegrata. I lavori di messa in sicurezza sono attualmente in corso e, svolgendosi sotto l'impalcato del viadotto, non sono ovviamente percepibili da chi percorre la FiPiLi".
 

Infine: "La proroga dell'ordinanza di chiusura della corsia di marcia dal 23 giugno al 21 luglio è stata adottata appena l'elaborazione del progetto si è conclusa ed è divenuto noto il tempo stimato per l'esecuzione della complessa puntellatura in elementi di acciaio, dunque senza alcuna lentezza o superficialità, ma con senso di responsabilità e rapidità di azione in termini di risposta progettuale orientata ad un risultato concreto: la riapertura a due corsie il prima possibile e in condizioni di sicurezza".

 

(immagine di repertorio)

 

Notizie più lette

 
logo-055 firenze

C & C Media s.r.l.
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.