Scandicci, orti urbani di via Masaccio: bando per l’assegnazione di 9 nuovi appezzamenti

Punteggi aggiuntivi per giovani under 40

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

sabato 01 ottobre 2022 17:58

Scadrà alle 13 di lunedì 31 ottobre 2022 il bando per l’assegnazione di 9 nuovi appezzamenti di terreno da coltivare all’interno degli Orti urbani di via Masaccio a Scandicci, nella zona di Vingone, gli “Orti della diversità”, realizzati dal Comune di Scandicci con finanziamenti regionali e gestiti dall’Associazione temporanea di scopo con capofila Rete Semi Rurali.


Il bando per la nuova assegnazione di appezzamenti di terreno segue l’ampliamento realizzato dall’Amministrazione Comunale e cofinanziato della Regione Toscana (a seguito della partecipazione dell’Amministrazione Comunale al bando “Centomila orti in Toscana”), degli “Orti della diversità” nel parco Giulia Lorimer, i cui primi 29 spazi da coltivare furono assegnati sempre a seguito di bando nel 2020.


Con l’intervento di ampliamento gli “Orti della diversità” sono cresciuti, sono aumentati di numero e adesso hanno un nuovo spazio frutteto, un’area compostaggio, uno spazio dedicato alle attività di sperimentazione e ricerca con l’installazione di una piccola serra, uno spazio con una struttura in tufo per le erbe aromatiche, un adeguamento della recinzione esistente, un’estensione dell’impianto d’irrigazione e il potenziamento dell’illuminazione del fabbricato già esistente, oltre ad arredi vari per aumentare la socializzazione fra le persone e garantire il miglior utilizzo dell’immobile.


Così come per la prima assegnazione del 2020, anche con il bando per i nuovi 9 spazi la graduatoria sarà redatta in base a punteggi che tengono conto dell’età dei richiedenti, con priorità alla fascia di età più giovane (40 punti tra i 18 e i 40 anni) e agli over 65 (35 punti), mentre per la fascia d’età tra i 41 e i 64 anni i punti sono 25; altri criteri sono lo status familiare e la presenza nella precedente graduatoria.


Nel 2020 i primi “Orti della diversità” furono assegnati dal Consorzio gestore a 29 coltivatori, 12 dei quali avevano età tra i 18 e i 40 anni, 7 tra i 40 e i 65, 8 sopra i 65 anni, mentre due orti erano andati a giovani disoccupati.


La modalità di gestione del complesso degli orti urbani di via Masaccio è attraverso un’assemblea degli ortisti e il relativo comitato di gestione che si occupa di funzionamento, apertura e manutenzione ordinaria dello spazio, ma anche di eseguire il programma di iniziative pubbliche stabilito insieme al Consorzio.


“Non solo gli orti urbani nel parco Lorimer di Vingone sono stati ampliati, adesso sono ancora più belli, funzionali, e con le nuove assegnazioni saranno sempre più centro di socializzazione integrato nel quartiere – dice l’assessora all’Ambiente, al Verde pubblico e all’Agricoltura Barbara Lombardini – gli ‘Orti della diversità’ sono stati progettati fin da subito con una particolare attenzione al decoro del luogo, con questo nuovo intervento il complesso è stato ulteriormente migliorato per arricchire le attività di aggregazione, formazione, sperimentazione sui temi della biodiversità, della filiera corta, delle politiche per il cibo, che rappresentano lo spirito di questa iniziativa, motore della crescita in città del tema agricoltura biologica”.


Chi è interessato a partecipare al bando per l’assegnazione degli orti deve presentare domanda entro e non oltre lunedì 31 ottobre 2022, alle ore 13 nelle seguenti modalità: domanda inserita ed inviata online, collegandosi all’apposita pagina web tramite il seguente link esterno, domanda su apposito modulo (allegato all’avviso), da inviare via posta o da consegnare presso: Rete Semi Rurali - piazza Brunelleschi 8 – 50018 - Scandicci (FI) (aperto dal lunedì al venerdì ad orario continuato dalle 9,30 alle 13); per le domande inviate via posta farà fede il timbro postale di invio.
 

Il Consorzio che gestisce gli “Orti della diversità”, a seguito di avviso del Comune, oltre a Rete semi rurali che si occupa di promuovere a livello nazionale la gestione collettiva della agro biodiversità, include: EticaMente organizzazione di volontariato e del commercio equo, che promuove uno stile di vita sostenibile e solidale; la Fierucola associazione di promozione sociale, che promuove mercati locali a piccola scala, con produzioni di alta qualità ecologica e valore sociale; le cooperativa sociale Gaetano Barberi che si occupa di riabilitazione di giovani adulti con disabilità intellettiva e la Giglio del Campo che si occupa della cura del verde e gestisce dal 2018, in consorzio, il Parco Museo di Poggio Valicaia; Seed Vicious associazione di promozione sociale che produce, custodisce, condivide e distribuisce varietà locali di piante ortive; la Società toscana di orticultura (Sto), che incoraggia e promuovere l'orticoltura in Toscana, mediante mostre mercato floro-vivaistiche e formazione aperta a tutti; Terra!, associazione ambientalista impegnata in progetti e campagne sui temi dell'ambiente, delle filiere agricole etiche e dell'agro-ecologia.

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.