Vis Art

Caos Fi-Pi-Li, un guasto idraulico a una gru la causa dell'apertura ritardata

L'assessore Baccelli convoca la ditta. 'La comunicazione all’utenza deve essere una priorità'

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

martedì 14 giugno 2022 19:59

Non è stato un buon debutto per la terza fase dei cantieri nel tratto fra lo svincolo di Montelupo e quello di Empoli est sulla Fienze-Pisa-Livorno. Sarebbe stata la rottura di un tubo per olio idraulico che comanda la gru che sposta le barriere di new jersey a causare stamani il ritardo nella riapertura della carreggiata della Fi-Pi-Li in direzione mare, un ritardo che mandato in tilt il traffico, con code in entrambe le direzioni, fino a 12 chilometri verso Livorno.

 

L’assessore regionale a infrastrutture, mobilità e trasporti Stefano Baccelli ha convocato la ditta incaricata dei lavori. “La comunicazione all’utenza deve essere una priorità – sottolinea Baccelli - è parte del lavoro. Bisogna che i cittadini siano informati in maniera efficiente e tempestiva. Questo vale per quanto è accaduto oggi che sarà argomento dell’incontro che avrò con la ditta, ma anche e soprattutto per il futuro. Guasti e disservizi devono poter essere comunicati mettendo l’utenza nelle condizioni di organizzarsi. Questo non cancella il disagio ma crea le condizioni per gestirlo. La ditta ha l'onere contrattuale di comunicare tempestivamente non solo eventuali guasti e disservizi, ma anche le soluzioni di viabilità alternative mettendo l'utenza in grado di organizzarsi”.

 

Il camion sul quale è montata la gru è fornito da una ditta specializzata esclusivamente per lavorazioni di posa barriere new jersey e dunque non facilmente e immediatamente sostituibile, spiega la Regione. Invece che alle 6 come previsto, la carreggiata è stata dunque riaperta alle 9,10 causando code e disagi. Il tratto interessato dal cantiere è quello compreso fra lo svincolo di Montelupo e quello di Empoli est, dove è appena cominciata la fase 3 dei lavori che durerà fino al 30 giugno. Dal 1 luglio pausa estiva di 3 mesi: fino a tutto settembre il cantiere verrà smantellato e le carreggiate liberate.

 

La ditta fa sapere che il danno alla gru che è montata su un camion, è stato risolto solo verso le 6,30 portandosi dietro il ritardo delle lavorazione sul cantiere. Immediate le conseguenze: la carreggiata in direzione Firenze ha riaperto alle 7,45 e quella opposta, in direzione mare, alle 9, 10. Il traffico è cominciato defluire verso le 11,15.

 

Dalle ore 22 del 13 giugno alle ore 6 di stamani 14 giugno era in corso la preparazione del cantiere della fase 3 con chiusura di entrambe le carreggiate con uscita obbligatoria a Ginestra Fiorentina su carreggiata direzione mare e uscita obbligatoria ad Empoli Est su carreggiata direzione Firenze.


Da stamani 14 giugno resterà chiuso lo svincolo di Montelupo Fiorentino direzione Firenze sia in entrata che in uscita mentre sarà aperto quello in direzione mare sia in entrata che in uscita.
 

I lavori termineranno il 30 giugno con rimozione totale del cantiere dal 1 luglio fino ai primi di ottobre. Dal 1 ottobre i lavori riprenderanno nella zona 2, dal km. 20+280 a km. 22+180 per circa 1.900 metri e, a fasi, andranno avanti fino a dicembre.

 

Continuerà il lavoro notturno, per salvaguardare le fasce con i picchi di traffico più intensi, in cui i lavori verranno sospesi. Due i turni di lavoro: dalle 8 alle 17 e dalle 22 alle 6, con interruzione dei lavori dalle 17 alle 22 e dalle 6 alle 8. Altra misura presa dalla Regione per alleggerire il traffico è l’apertura ai mezzi pesanti della Sp3 “Bientinese” quale collegamento fra il casello autostradale di Altopascio sull’A11 e lo svincolo della Fi.Pi.Li di Pontedera.

 

 

 
logo-055 firenze

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.