Firenze, entra in un appartamento per sfuggire all’arresto: blitz della Polizia e tre persone in manette

Due indagati al momento anche per “sequestro di persona”

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

sabato 23 gennaio 2021 16:02

Nel corso di controlli di contrasto allo spaccio di droga a Firenze, nel pomeriggio di giovedì l’attenzione degli agenti della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato San Giovanni è stata attirata dall’arrivo in monopattino in viale Redi di un cittadino marocchino di 34 anni, già noto proprio nell’ambito degli stupefacenti. L’uomo è entrato all’interno di uno stabile dove, dopo alcuni minuti, è stato raggiunto da altri uomini.

 

Il primo uomo, uscito dal palazzo, si è incamminato verso via Catalani dove è stato fermato dai poliziotti al termine di un movimentato inseguimento a piedi per le strade di Novoli. Durante la sua corsa il 34enne ha tentato di liberarsi di uno scomodo involucro, successivamente recuperato dalla Polizia: al suo interno c’erano 34 grammi di cocaina. L’uomo è finito subito in manette.

 

Gli investigatori del Commissariato San Giovanni sono poi andati a fondo nella vicenda, facendo una verifica nel palazzo dove erano entrati l’arrestato e gli altri due suoi connazionali. Entrati nello stabile, gli agenti hanno scoperto che quest’ultimi si erano nascosti in un appartamento. Secondo quanto ricostruito, dopo essere riusciti a farsi aprire la porta dagli ignari inquilini dell’abitazione, una coppia di cittadini stranieri, sarebbero entrati con violenza e avrebbero intimato alle vittime di restare chiusi in cucina e di spengere le luci di casa.

 

Il blitz della Polizia ha permesso di “liberare” la coppia e fermare i due intrusi: il primo, un cittadino marocchino di 33 anni è stato trovato in possesso di un mazzo di chiavi che apriva il portone di un altro appartamento dello stabile; l’altro uomo, coetaneo e connazionale del primo, è stato invece sorpreso in bagno mentre stava gettando della droga nel water. Qui i poliziotti sono riusciti a recuperare 141 grammi di cocaina. Anche quest’ultimi  sono stati arrestati.

 

Chiavi alla mano, rende noto la Questura in un comunicato, è infine scattato un secondo blitz nell’abitazione in uso agli arrestati dove, con l’ausilio di “Mia”, uno dei cani antidroga della Questura di Firenze, sono stati scoperti e sequestrati in una camera da letto altri 1183 grammi di cocaina.

 

Tutte e tre gli arrestati dovranno rispondere del reato di illecita detenzione di droghe pesanti, mentre al momento i due 33enni sono indagati anche per sequestro di persona.
 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.