Firenze, via libera al restauro del 'Quadrato dei Garibaldini' nel cimitero di Trespiano

Si tratta dell'area del Sacrario dove sono sepolti 116 garibaldini

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

lunedì 21 dicembre 2020 15:48

Sarà restaurato il "Quadrato dei Garibaldini" nel Cimitero Monumentale di Trespiano a Firenze. È quanto prevede la delibera approvata recentemente dalla giunta comunale, su presentazione dell'assessore al Patrimonio Immobiliare Alessandro Martini. 

 

Si tratta, come si legge in una nota del comune di Firenze, dell'area del Sacrario esistente fin dai primi anni trenta del novecento e dove sono sepolti 116 garibaldini, compresa Antonia Masanello, una donna che ebbe parte attiva sui campi di battaglia del 1860 agli ordini di Garibaldi. E dove è presente il primo monumento, eretto nel 1946, dedicato alla Divisione Italiana Partigiana Garibaldi, la formazione anti nazi-fascista che si costituì nel dicembre 1943 in Montenegro dalla volontaria adesione dei militari del Regio Esercito che si trovavano su quel fronte all'armistizio dell'8 settembre. L'area si trova a valle della Cripta per le salme dei Caduti della prima Guerra Mondiale.

 

Il progetto è stato proposto al Comune dall'Associazione Nazionale Veterani e Reduci Garibaldini (ANVRG) e prevede il recupero e la valorizzazione dell'area a spese della stessa Associazione (quasi 18.000 euro). Gli interventi interesseranno il Monumento ai Garibaldini caduti in Balcania con un restauro degli elementi lapidei e consolidamento della scalea attorno alla stele. Previsto anche il restauro del cippo con lapidi in marmo.

 

Il progetto ANVRG, approvato e finanziato dal Ministero della Difesa, prevede che si completi la valorizzazione del sito, con il recupero delle notizie storico-biografiche, tramite adeguate ricerche, relative ai garibaldini lì sepolti.

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.