Campagna d’ascolto ‘Firenze Prossima’: i cittadini vogliono una città più ‘policentrica’ e verde

Sui risultati, l’assessore Del Re: “Utili per arrivare ai nuovi strumenti urbanistici e alla città dei 15 minuti a piedi”

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

lunedì 23 novembre 2020 13:56

Una Firenze policentrica e verde con servizi di vicinato efficienti, potenziamento della tramvia, un grande parco fluviale da vivere e uno ‘scudo verde’ per migliorare la qualità dell’aria e ridurre l’impatto del traffico. Ma anche piste ciclabili, maggiore sicurezza e minore inquinamento acustico legato a movida, turismo e aeroporto, in un quadro di alta soddisfazione per la qualità della vita, specie nei Quartieri 2, 3 e 4. 

 

È il quadro che emerge dalle valutazioni e dai desideri espressi dai 7500 cittadini che hanno partecipato alla campagna di ascolto on line ‘Firenze Prossima’, lanciata il 1 ottobre scorso. 

 

“Andiamo avanti nell’analisi delle esigenze dei cittadini emerse dall’indagine Firenze Prossima in vista dell’adozione del nuovo Piano operativo - ha detto l’assessore all’Urbanistica Cecilia Del Re - Il quadro che deriva dal secondo report è di apprezzamento dei servizi, ma anche di esigenze di cui tener conto per costruire una città con servizi raggiungibili a piedi in 15 minuti dalle proprie abitazioni. Da nuovi luoghi di aggregazione e di incontro a maggiori servizi pubblici, parcheggi, piste ciclabili e nuovi spazi verdi: tutti elementi che saranno utili per l’impostazione dei nuovi strumenti urbanistici per una città a misura di tutti”.  

 

Durante il periodo di lockdown totale, la città ha sperimentato l’importanza dei servizi di vicinato e della struttura a rioni proiettando la città policentrica come tema centrale del post-pandemia. Firenze Prossima ha quindi sondato la soddisfazione dei cittadini sui servizi di prossimità: i Quartieri 2, 4 e 5 risultano essere i più soddisfatti della qualità dei servizi essenziali sanitari, scolastici e commerciali, fa sapere il Comune di Firenze in un comunicato. Il giudizio migliore sui servizi sanitari arriva dal Quartiere 5 (77% di soddisfatti), dove si trova il distretto sanitario più grande della città. In tutti i quartieri si osserva un’ottima distribuzione di farmacie (oltre il 90%), fermate del bus (87-94%), negozi di generi alimentari ed edicole (79-84%). Il Quartiere 2 risulta avere la maggiore disponibilità di impianti sportivi nel raggio di 10 minuti (61%); mentre sui servizi all’infanzia è il Quartiere 4 ad avere la maggiore presenza e la distribuzione più capillare (61%). 

 

Tra i servizi meno disponibili sono segnalati: più impianti sportivi nel Q1, teatri nel Q2, più uffici comunali nel Q3, più teatri e cinema nel Q4 e più biblioteche nel Q5. In tutti i quartieri, ad eccezione del Q1, si segnala la necessità di locali notturni per i giovani.

 

Per quanto riguarda la mobilità, la tramvia è considerata utile e importante da una quota tra il 70 e il 90% dei rispondenti di tutti i quartieri. Le percentuali maggiori si registrano nei quartieri raggiunti dall’infrastruttura, in particolare l’1 (80%), il 4 (90%) e il 5 (86%), confermando che si tratta di un servizio nettamente apprezzato da chi può beneficiarne. L’apprezzamento arriva però anche dalle zone che in futuro saranno interessate dalla nuova Linea 4: nel Quartiere 5 oltre due terzi dei rispondenti reputa importante la costruzione di questa nuova tratta. In particolare, sono le aree direttamente interessate a gradire maggiormente l’intervento: Brozzi, Le Piagge e Peretola. Il motivo principale dell’apprezzamento riguarda la potenziale riduzione del traffico e dell’inquinamento. La richiesta nel Q5 si concentra invece sulle piste ciclabili, dove la percentuale di soddisfazione si ferma al 33%. In relazione alla costruzione della nuova linea tramviaria che collegherà invece il centro con la zona di Firenze Sud e Bagno a Ripoli, i cittadini del Q3 chiedono migliorie viabilità (46%) e parcheggi scambiatori (34%). 

 

Sul tema della viabilità generale e della disponibilità di parcheggi emergono giudizi molto positivi dal Quartiere 4 (65-70%). La richiesta di parcheggi è invece diffusa nel Q1 e riguarda soprattutto la zona di Santo Spirito; nel Q2 per la zona intorno alla stazione di Campo di Marte; nel Q3 per la zona di Gavinana e nel Q5 per la zona di Statuto. Per quanto riguarda i servizi di connessione a internet, oltre il 70% dei rispondenti di tutti i quartieri si dice soddisfatto per la rete fissa e oltre l’80% per la rete mobile.

 

Per quanto riguarda la qualità della vita in generale, oltre i due terzi dei rispondenti si dicono soddisfatti, con variazioni tra quartiere e quartiere: 90% nel Quartiere 2, 89% nel Quartiere 3, 87% nel Quartiere 4, 74% nel Quartiere 5 e 67% nel Quartiere 1. 

 

Centrale il tema dello ‘scudo verde’ annunciato dall’amministrazione per migliorare la qualità dell’aria, ridurre l’inquinamento e contenere l’impatto del traffico: il piano prevede l’installazione di 120 varchi con telecamere sul confine comunale in modo da filtrare i bus turistici, i veicoli ingombranti e bloccare i veicoli inquinanti. Sull’iniziativa si riscontra un giudizio positivo pressoché unanime in tutti i quartieri che supera il 90%.

 

Per quanto riguarda la presenza di aree verdi, nei Quartieri 2, 3 e 4 i soddisfatti raggiungono percentuali alte, rispettivamente del 78%, 86% e 89%. Le richieste di interventi per nuove aree verdi e forestazione urbana riguardano invece nel Quartiere 1 le zone di San Marco, San Lorenzo e Santa Maria Novella; e nel Quartiere 5 le aree di Novoli e Rifredi. Alla richiesta di indicare un luogo preciso dove intervenire per creare nuove aree verdi, i più citati sono nel Q1 piazza del Carmine, piazza Indipendenza e largo Annigoni; mentre nel Q5 riguardano in particolare piazza Leopoldo, piazza Dalmazia e via Baracca. L’idea progettuale del nuovo Parco Florentia con la realizzazione di un grande parco, a partire dall’area dell’ex-campo nomadi del Poderaccio ha ricevuto un giudizio positivo pressoché unanime: oltre il 95%: all’interno del nuovo parco i fiorentini vorrebbero spazi per i più piccoli e nuove piste ciclabili, il tutto in un contesto di sicurezza. Oltre il 90% di giudizi positivi anche per l’idea progettuale della riqualificazione delle sponde dell’Arno (ispirata al progetto Rogers-Cantella), con un sentiero-parco lungo il fiume ad altezza dell’acqua, che dalla pescaia di San Niccolò arriva all’Indiano. 

 

In tema di sicurezza, i cittadini dei Quartieri 2 e 3 esprimono il maggior grado di soddisfazione (66%), seguiti dal Q4 (58%); mentre la soddisfazione cala al 46% nel Q1 e al 44% nel Quartiere 5. Tra le proposte per migliorare il livello di sicurezza percepito, i rispondenti chiedono principalmente maggiori controlli delle forze dell’ordine e delle polizia municipale (51%), miglioramento dell’illuminazione (13%) e più telecamere (11%). 

 

Su accessibilità e barriere architettoniche, la soddisfazione più alta si registra nel Q4 (65%), seguito da Q2 (61%), Q3 (60%), Q5 (55%) e Q1 (51%). Le richieste riguardano soprattutto la manutenzione dei marciapiedi per favorire il passaggio di carrozzine per disabili e passeggini per bambini. Le aree più segnalate per la manutenzione in generale (marciapiedi, strade, ciclabili) sono: la zona di Santa Croce per il Q1, Le Cure e Campo di Marte per il Q2, Gavinana e viale Europa per il Q3, Isolotto e Soffiano per il Q4 e l’area intorno alla stazione di Rifredi per il Q5.
 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.