Palestre, parla Federico della 01 'Una nuova chiusura metterebbe a rischio la tenuta del centro'

'Siamo in bilico. Non sappiamo in base a quali criteri sarà fatta la scelta di chiudere o meno'

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

mercoledì 21 ottobre 2020 16:21

Le palestre sono nell'occhio del ciclone. Nel corso della conferenza  del 13 Ottobre 2020, durante la quale è stato annunciato il nuovo Dpcm, il premier Giuseppe Conte ha detto che sulle "palestre c'è stato un intenso dialogo con il comitato tecnico scientifico. Daremo una settimana per adeguare i protocolli di sicurezza e verificarne il rispetto. Se questo avverrà non ci sarà ragione di  chiudere e sospendere l'attività sportiva di palestre e piscine".



Abbiamo sentito Federico Chiappelli, responsabile della Palestra 01 di Firenze che festeggerà 20 anni di attività a Febbraio. Una struttura con 1000 mq di palestra, piscina interna, piscina esterna e spa.

 

Quando avete riaperto la struttura e che misure avete adottato?
Abbiamo riaperto il 25 Maggio rispettando i termini fissati dalla legge. Ad ogni persona viene misurata la temperatura e vengono fatte igenizzare le mani.  Gli ingressi  sono contingentati tramite un'app con cui è possibile prenotare la fruizione di una fascia oraria. Così tracciamo le persone e facciamo rispettare il distanziamento sociale. All'interno dell'impianto abbiamo stabilito un sistema di sanificazione continuo: alla fine di ogni fascia oraria viene sanificato tutto con una macchina che eroga disinfettante virucida e vapore, anche  negli spogliatoi e armadietti. Nelle aree comuni è obbligatorio tenere le  mascherine, tranne quando fanno attività fisica.

 

Come vi sentite in questa settimana?

Siamo in bilico. Non sappiamo in base a quali criteri sarà fatta la scelta di chiudere o meno. E' una questione di controlli sulle linee guida? Doveva essere fatta prima. Non abbiamo mai avuto un controllo. Avrei ritenuto più corretto se gli accertamenti fossero fatti a priori, invece di fare una cosa generalizzata. Abbiamo sicuramente avuto un danno d'immagine: attraverso questa comunicazione è passata l'idea che palestre e piscine non sono luoghi sicuri.

 

Avete notato un calo di ingressi in questi giorni?

Gli abbonati hanno una grande incertezza. Provano più difficoltà. Perchè c'è il dubbio che piscine e palestre non siano luoghi sicuri.

 

Avete avuto un calo di iscritti?
Abbiamo avuto un grande deficit di presenze e di rinnovo abbonamenti. Questa settimana non verrà nessuno a iscriversi, ovviamente. Nella riapertura abbiamo tenuto una politica agevolativa: abbiamo restituito tutto il periodo di chiusura, per chi rimaneva abbonato c'erano due mesi di bonus.

 

Quante persone lavorano alla 01?

Fra dipendenti e collaboratori sono circa 80 persone. Siamo riusciti a mantenere le collaborazioni e i posti di lavoro a tutti. I dipendenti hanno ricevuto la cassa integrazione e i collaboratori i bonus statali. Li abbiamo aiutati ad averli.  

 

Cosa accadrebbe se il nuovo DCPM imponesse la chiusura delle palestre?

Una nuova chiusura metterebbe a rischio la tenuta del centro. Anche perchè non si parla di quanto le strutture rimarrebbero chiuse.

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.