Usura e tentata estorsione durante il lockdown, fermata una coppia a Firenze

Il tasso di interessi aveva raggiunto il 300% annuo

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

martedì 20 ottobre 2020 12:31

Arresti domiciliari e divieto di avvicinamento per un uomo e una donna, accusati di usura e tentata estorsione.

 

L’articolata attività d’indagine, svolta dalla Guardia di Finanza di Firenze, sotto la direzione della Procura della Repubblica di Firenze, è nata durante il periodo di “lockdown”, nell’ambito delle azioni svolte costantemente al fine di evitare che la criminalità possa approfittare di stati di difficoltà dei cittadini e delle imprese.

 

La vittima si era avvicinata all’usuraio attraverso una collega di lavoro per una cifra modesta, rende noto la Guardia di Finanza in un comunicato, utile a far fronte ad alcune spese correnti, subendo rapidamente pressanti richieste di interessi sempre maggiori, sino ad arrivare a un tasso del 300% annuo, intimidazioni e minacce.

 

La celere indagine delle Fiamme Gialle fiorentine ha permesso di interrompere l’attività delittuosa, giungendo in breve tempo all’arresto del soggetto. Contemporaneamente è stata data esecuzione anche al sequestro degli interessi usurai corrisposti.

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.