Bagno a Ripoli, stop della Soprintendenza al Centro Sportivo della Fiorentina

Alcuni aspetti progettuali da rivedere

Galleria immagini

1198 Visualizzazioni

martedì 21 luglio 2020 11:25

Frenata non prevista per la realizzazione del Centro Sportivo della Fiorentina a Bagno a Ripoli. Un documento della Soprintendenza evidenzia i punti ancora da rivedere al progetto presentato dalla società viola che prevede la realizzazione di 10 campi da calcio in 25 ettari.

 

Uno stop inatteso da parte della Soprintendenza, nel giorno in cui la Conferenza dei Servizi avrebbe dovuto dare una svolta in positivo per la realizzazione del grande Centro Sportivo viola, in cui si dovranno allenare i ragazzi e le ragazze della Fiorentina.

 

Nel documento si parla di aspetti progettuali da rivedere, soprattutto in ambito paesaggistico. Dal Comune di Bagno a Ripoli permane la fiducia per la realizzazione di un'opera a cui la Soprintendenza aveva già dato un generale via libera, pur con dei correttivi ancora da porre. Mentre da casa Fiorentina filtra una certa irritazione dopo anche le lungaggini legate alla realizzazione del nuovo stadio.

 

Senz'altro, questo della Soprintendenza non è uno stop definitivo al Centro Sportivo a Bagno a Ripoli, ma i tempi saranno allungati (ancor più vista l'emergenza Covid). Niente inizio dei lavori a settembre 2020 e primi allenamenti a settembre 2021, come auspicato nel giorno della presentazione dai diretti interessati.

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.