Firenze, nuova ordinanza vendita alcolici: previste multe fino a 500 euro

Sarà attiva dal 17 luglio fino al 31 agosto

Galleria immagini

2263 Visualizzazioni

giovedì 16 luglio 2020 17:58

Stretta alla vendita di alcolici nel centro storico di Firenze. A partire da domani, venerdì 17 luglio, e fino al 31 agosto sarà attiva la nuova ordinanza firmata oggi dal sindaco Dario Nardella che prevede il divieto di vendita di bevande alcoliche in qualunque contenitore, dalle 20 alle 6 di tutti i giorni della settimana, in tutto il centro storico Unesco

 

L’atto, fa sapere il Comune di Firenze, anticipa di un’ora l’orario previsto dal Regolamento per la tutela del centro storico Unesco che, all’articolo 11, vieta la vendita di bevande alcoliche dalle 21. 

 

Per chi non rispetta l’ordinanza, rende noto Palazzo Vecchio, sono previste multe che vanno da un minimo di 25 a un massimo di 500 euro.

 

“Con questa ordinanza aggiungiamo nuove regole - ha detto il sindaco Dario Nardella - ma le regole da sole non bastano, bisogna farle rispettare. Ringrazio la Polizia municipale e le forze dell’ordine per il lavoro svolto e le invito a svolgere con particolare attenzione l’attività di controllo e sanzionamento di chi sbaglia, anche alla luce delle norme di distanziamento ancora vigenti e fondamentali per la salute e la sicurezza di tutti”. “Poi siamo al lavoro - ha concluso il sindaco - per arrivare il prima possibile anche ad una misura sul divieto di vendita da asporto per i locali”.

 

Le zone interessate dall’ordinanza sono piazza Poggi, attraversa l’Arno lungo la linea della pescaia e comprende piazza Piave, viale della Giovine Italia, piazza Beccaria (lato rivolto verso il centro fino alla porta), viale Gramsci, piazzale Donatello (lato rivolto verso il centro compreso tutto il cimitero), viale Matteotti, piazza della Libertà (lato rivolto verso il centro sul quale confluiscono via Cavour e via San Gallo, viale Lavagnini, viale Strozzi, viale Caduti dei Lager, sottopasso ferroviario, viale Fratelli Rosselli, piazzale di Porta al Prato (lato rivolto verso il centro fino alla porta, viale Fratelli Rosselli (fino all’angolo con Lungarno Vespucci fino al Consolato americano. Il perimetro dell’area attraversa l’Arno fino a tagliare lungarno Santa Rosa, via lungo le Mura di Santa Rosa, piazza Verzaia, porta San Frediano, viale Ariosto, viale Aleardi, piazza Tasso, viale Petrarca, piazzale Porta Romana (lato rivolto verso il centro sul quale confluiscono via dei Serragli e via Romana), taglia lungo il viale interno di separazione del Giardino di Boboli dall’insediamento zona Bobolino e arriva fino al Forte di Belvedere, via di Belvedere, via dei Bastioni (fino alla terrazza sopra il Torrione di San Niccolò) e piazza Poggi. Al centro Unesco si aggiunge il Parco delle Cascine, inteso come l’area compresa tra il  Fosso Macinante, il torrente Mugnone, il fiume Arno e la piazza Vittorio Veneto.

 

Il compito di far osservare l’ordinanza è affidato al corpo di Polizia municipale e agli altri agenti e ufficiali di polizia giudiziaria, che hanno anche la facoltà sequestrare le bevande alcoliche detenute illegittimamente. 
 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.