Coronavirus, a Bivigliano un centro per l'isolamento volontario e la quarantena degli ospiti delle strutture di accoglienza fiorentine

Nell'ex Cas sono presenti 17 camere con bagno

Galleria immagini

724 Visualizzazioni

sabato 28 marzo 2020 09:43

L’ex Cas di Bivigliano nel Comune di Vaglia ospiterà le persone e i nuclei familiari provenienti dalle strutture di accoglienza, in carico ai Servizi sociali del Comune di Firenze e della Città metropolitana, e che sono posti in isolamento volontario in via precauzionale e cautelativa o sono stati posti in regime di quarantena dall’Asl competente.

 

Nella struttura di Bivigliano, dotata di 17 camere con bagno, queste persone potranno trascorre i giorni dell'isolamento volontario in un luogo sicuro e adeguato, con un presidio 24 ore su 24 di un operatore sociale, fa sapere il Comune di Firenze.

 

La Direzione dei Servizi sociali del Comune di Firenze coordinerà la struttura. 

 

La priorità in questo momento è contenere il contagio attraverso la predisposizione di strutture che permettano di isolare i malati di Coronavirus – ha affermato l’assessore a Sanità e Accoglienza Andrea Vannucci - Nella nostra città abbiamo tante persone che vivono nelle comunità dell’accoglienza ed era necessario mettere a disposizione una struttura dove gli ospiti, al bisogno, possano trascorrere l'isolamento volontario e la quarantena se necessario”.

 

"Da qui la decisone di predisporre un servizio come quello realizzato a Bivigliano – ha spiegato Vannucci - aperto alle esigenze di tutto il territorio metropolitano. La salute pubblica non conosce i confini comunali ed è necessario che il Comune di Firenze si metta a disposizione in situazioni d’emergenza come questa”.

 

“Nell’emergenza Coronavirus, è ancor più importante tutelare le persone fragili, che vivono situazioni di marginalità di vario genere, a partire dall’assenza di una dimora – ha fatto presente il consigliere della Città Metropolitana di Firenze delegato alla Promozione sociale Nicola Armentano - Vuol dire prendersi cura della loro salute e della salute di tutti, perché garantire l’isolamento dei potenziali malati è fondamentale per contenere il contagio. L’individuazione di questa struttura, che sarà sorvegliata 24 ore su 24, va in questa direzione e risponde a una necessità urgente e fondamentale, mettere in sicurezza persone fragili, e quindi più esposte, e nello stesso tempo evitare la diffusione del virus, per preservare la salute pubblica e il nostro sistema sanitario, già in sofferenza in questo periodo complesso”. 
 

Immagine di repertorio

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.