Firenze, cani antiveleno a caccia di polpette avvelenate in piazza D'Azeglio

L'operazione dei carabinieri in seguito alle segnalazioni di episodi di avvelenamento

Galleria immagini

2174 Visualizzazioni

sabato 18 gennaio 2020 10:27

Aveva pochi mesi il cane deceduto giorni fa a Firenze: il cucciolo sarebbe morto avvelenato, per aver ingerito qualcosa mentre si trovava a passeggio col padrone in piazza D'Azeglio.

 

L'allarme polpette avvelenate è rimbalzato sui social, destando la preoccupazione dei residenti, e ieri mattina i carabinieri della Stazione di Firenze Uffizi e le unità cinofile antiveleno del Reparto Carabinieri Biodiversità di Follonica hanno effettuato la bonifica.

 

Non sarebbe il primo caso: dopo le varie segnalazioni di cuccioli di cane che, a seguito dell’ingestione di polpette, dopo aver manifestato sintomi compatibili con l’avvelenamento, decedevano poco dopo, i militari dell’Arma, con il supporto di due unità cinofile specializzate nella ricerca di “bocconi avvelenati”, un labrador di nome Mora e un pastore belga di nome Lapa, hanno setacciato ogni anfratto di Piazza D’Azeglio, ispezionando anche diverse vie limitrofe, temporaneamente chiuse al traffico dagli agenti della Polizia Municipale di Firenze.


Nel corso del controllo, fanno sapere i carabinieri, non è stata rinvenuta alcuna polpetta avvelenata. Le attività di bonifica verranno ripetute in altre aree della città dove è maggiormente avvertita la problematica segnalata.

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.