Sequestrati i beni di un esponente della Camorra radicato in Toscana

Cronaca
08/11/2019

Immobili società, rapporti finanziari e bancari

Sequestrati i beni di un esponente della Camorra radicato in Toscana grazie alle indagini della DIA di Firenze.

 

Nella mattina di oggi, venerdì 8 novembre, la Direzione Antimafia di Firenze ha sequestrato i beni ad un uomo  di 60 anni ,casertano, che -secondo quanto si legge nella nota delle Fiamme Gialle- si recava sui cantieri per riscuotere il pizzo per la Camorra. 

 

L'uomo è stato condannato nel 1997 e nel 2000 per appartenenza alla "nuova camorra organizzata". L'uomo si era quindi trasferito a Follonica dove aveva gestito un hotel tramite una società di capitali intestata alla moglie. 

 

Le indagini della DIA di Firenze hanno dimostrato la sproporzione fra il reddito dichiarato al fisco e quella dimostrato nella vita reale, per questo è scattato il seuestro di una società legale a Grosseto, 3 immobili ad Aversa, alcuni rapporti finanziari e bancari italiani e esteri per un totale di 300mila euro.

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.