Firenze, 'morti in aeroporto': il flash mob dei Fridays For Future a Peretola

Cronaca
07/11/2019

Un die-in inscenato nella hall del Vespucci contro la nuova pista

Un die-in è stato inscenato ieri sera all’aeroporto Vespucci di Firenze. Protagonisti alcuni attivisti e attiviste del movimento Fridays For Future FIrenze, "in risposta alle dichiarazioni del presidente di Toscana Aeroporti, Marco Carrai, che su tutti i giornali dichiarava 'La pista si farà comunque', come #FridaysForFuture e Assemblea per la piana contro la nocività abbiamo inscenato un die-in".

 

Il flash mob nella hall dell'aeroporto di Peretola si è svolto alle 20, orario non casuale "quello da cui i voli dovrebbero essere interrotti per proteggere dal rumore il sonno dei sorvolati di oggi  Aumentare le fasce orarie di tutela. La notte, la sera e all'alba basta voli! Questo va fatto con urgenza nella prospettiva di un ridimensionamento con tutela occupazionale e di un rientro dell'attività aeroportuale entro i limiti fisici del pianeta nel rispetto delle esigenze di tutela della salute delle classi popolari  ci vivono in prossimità", spiega il movimento.

 

"Le istituzioni locali e regionali da tempo dichiarano di essere dalla nostra parte e di portare avanti politiche ecologiche. E allora noi vogliamo che siano conseguenti e coerenti: se davvero vogliono mettere uno stop alle emissioni di CO2, allora questo significa mettere uno STOP all’aeroporto, che le aumenterebbe in maniera significativa andando ad aggravare la situazione in cui versa il nostro pianeta. Come #FFF Firenze abbiamo aderito da tempo alla battaglia portata avanti dagli abitanti della Piana: se la pista venisse costruita, il territorio sarebbe devastato a livello ecologico, per non parlare della salute dei cittadini. Firenze e la piana non si arrendono al potere del denaro e in vista dell'udienza del consiglio di stato di fine novembre vanno avanti le iniziative e le mobilitazioni dei comitati e delle realtà di base".

 

"Siamo morti in aeroporto... Una "allegoria", non molto lontana dalla realtà purtroppo, per ribadire l'incompatibilità di ogni ipotesi di nuovo e più grande aeroporto con le necessità planetarie di fermare le emissioni climalteranti, con il bisogno di superare l'economia fossile ed i suoi ricatti per salvare adesso il salvabile e avviare la transizione ecologica possibile".



Sabato 16 novembre Fridays For Future dà appuntamento alle ore 15.30 in piazza Santa Trinita per la "lezione in piazza" su "infrastrutture nocive e turistificazione".

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.