Battistero, la Porta Sud si sposta dall’Opificio delle Pietre Dure al Museo del Duomo

Arte
02/11/2019

Finito il restauro e il montaggio, sarà visibile al pubblico dal 9 dicembre

Dopo il restauro, nella notte tra il 4 e il 5 novembre, con inizio alle ore 21, la monumentale Porta Sud del Battistero di Firenze, opera del celebre scultore trecentesco Andrea Pisano, sarà trasportata dalla sede dell’Opificio delle Pietre Dure al Museo dell’Opera del Duomo.

 

Visto il grande peso di circa 7 tonnellate, 3 e mezzo per anta, fa sapere in una nota l'Opera di Santa Maria del Fiore, per il trasporto occorreranno due viaggi, uno per anta.

 

Una volta al Museo, la Porta Sud sarà trasportata nella sala del Paradiso e montata in una teca, accanto alle altre due Porte del Battistero, dove sarà visibile al pubblico dal 9 dicembre. Per permettere le operazioni di montaggio della Porta Sud, il Museo dell’Opera del Duomo rimarrà chiuso al pubblico dal 4 al 22 novembre compreso.

 

L’intervento di restauro è stato possibile grazie all’Opera di Santa Maria del Fiore che ne ha finanziato interamene il restauro, lo smontaggio, il trasporto e la collocazione nel museo. Con la Porta Sud si conclude un epocale ciclo di restauri, diretti ed eseguiti dall’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, che ha riguardato le tre monumentali porte del Battistero di Firenze: la Porta del Paradiso e la Porta Nord di Lorenzo Ghiberti e la Porta Sud opera di Andrea Pisano.

 

Foto dell'Ufficio Stampa Opera di Santa Maria del Fiore

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.