Il Firenze Jazz Festival porta oltre 40 concerti gratuiti in Oltrarno

spettacoli
03/09/2019

Dall'11 al 15 settembre in varie location

Saranno 10 luoghi simbolo dell'Oltrarno ad ospitare i 40 concerti della cinque giorni fiorentina tutta dedicata al jazz contemporaneo. Dall'11 al 15 settembre si esibiranno nei giardini, nelle piazze, nei club e negli spazi urbani di Firenze più di 100 artisti nazionali e internazionali tra astri nascenti e stelle del jazz, sotto la direzione artistica di Enrico Romero.

 

Il Firenze Jazz Festival, progetto strategico dell’Estate Fiorentina 2019 del Comune di Firenze organizzato da Centro Spettacolo Network, presenta sette diversi gruppi con ospiti internazionali sul palco principale del Festival in Piazza del Carmine, oltre al meglio del panorama jazz italiano portando in scena ospiti affermati e lasciando ampio spazio alle nuove e interessanti proposte della “next generation”.

 

Un Festival che ruota intorno a realtà affermate sul territorio e grandi festival internazionali: dallo storico “Settembre in Piazza della Passera” durante il quale si terrà l'anteprima del FJF (10/09), all’Edinburgh Jazz & Blues Festival (11/09), fino alle collaborazioni con Musicus Concentus (14/09), Music Pool (13 - 14 - 15/09) e Jazz:Re:Found (11/09). 

 

Tra i numerosi ospiti: Mark Lettieri trio, Marc Ribot, Moses Boyd, C'mon Tigre, Kinkajous, Dario Cecchini, Strata, Aku!, Fabio Morgera, Jesper Bodilsen, Nico Gori, PierFunk, Pisti, Roberto Gatto, Robin Eubanks, Emanuele Cisi, Paolo Angeli, Franco Santarnecchi e altri ancora.

 

Nell’ambito del FJF, in collaborazione con Ruffino, main sponsor del Festival, nasce un temporary restaurant ispirato a Leonardo Da Vinci. Proprio a Firenze, il padre del Rinascimento italiano sperimentò insieme a Sandro Botticelli, con vari secoli di anticipo, un laboratorio di "nouvelle cuisine" con l'osteria “Tre Rane”. Nei giorni del Firenze Jazz Festival, grazie a “Le Tre Rane di Ruffino” si potranno così assaporare - su prenotazione obbligatoria - al ristorante Essenziale di Simone Cipriani, piatti inediti ispirati al genio rinascimentale.

 

Circoli e locali del Lungarno per l’occasione si trasformano in jazz club, grazie a concerti e jam session che durano fino a tarda notte. Torna anche quest’anno, in due diversi set, l’appuntamento quotidiano con uno dei momenti simbolo delle passate edizioni del “Fringe” di Torino e Firenze: la zattera sul Fiume Arno. Protagonisti sulle sponde dell’Arno, la tromba di Fabio Morgera (11/09), il contrabbasso di Jesper Bodilsen (12/09), il sax baritono di Dario Cecchini (13/09) e il clarinetto di Nico Gori (14/09).

 

Si moltiplicano le location esclusive e inconsuete che coinvolgono spazi di riconversione urbana come la Manifattura Tabacchi: il FJF termina il 15 settembre proprio in questi spazi, con una grande festa finale. 

 

Per il programma completo visita il sito del Firenze Jazz Festival

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.