Firenze, è morto il ragazzo che aveva avuto un malore alla piscina Costoli

Il ragazzo era stato ricoverato in codice rosso all'ospedale di Careggi. Il cordoglio di Nardella e Guccione

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

giovedì 16 giugno 2022 17:51

E' morto il ragazzo di 17 anni che ieri aveva accusato un malore alla piscina comunale Costoli di Firenze.

 

Il ragazzo era stato ricoverato in codice rosso all'ospedale di Careggi, dove è deceduto nel pomeriggio di oggi, giovedì 16 giugno. 

 

Secondo una prima ricostruzione il giovane, di nazionalità marocchina, si trovava in acqua, e mentre stava nuotando era improvvissamente andato a fondo. Il 17enne era stato soccorso dai bagnini e poi portato in ospedale dall'ambulanza intervenuta.

 

Siamo profondamente addolorati di questa notizia. E’ un epilogo che non avremmo voluto mai avere. Ci stringiamo a quanti lo conoscevano e gli volevano bene”, affermano il sindaco Dario Nardella e l’assessore allo sport Cosimo Guccione dopo aver appreso la notizia della morte del ragazzo.

 

“Quanto avvenuto ieri - aggiungono - ha trasformato quello che doveva essere un momento di aggregazione e felicità in un tragica fatalità. Ringraziamo i bagnini e gli altri addetti della piscina che sono stati pronti nell’attivare, in tempi rapidissimi, il protocollo interno e i soccorsi da parte del personale sanitario: il veloce soccorso aveva lasciato in tutti noi una speranza, sebbene le condizioni del ragazzo siano apparse subito decisamente gravi, ma purtroppo non c’è stato nulla da fare”.

 

 

La procura della Repubblica di Firenze ha aperto un fascicolo sul caso, al momento senza indagati, con ipotesi di reato di omicidio colposo. E' stata disposta l'autopsia sul corpo del giovane.

 

Immagine di repertorio

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.