Vis Art

'Zona franca per il Franchi': nasce un gruppo di residenti contro il caos durante le partite

Parcheggi e divieti, la proposta: una 'zona franca' per residenti dalle Cure al Gignoro

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

sabato 04 giugno 2022 17:15

'Zona franca per il Franchi', con tanto di hashtag. Nasce così un gruppo su Facebook contro il caos che nasce prima, durante e dopo le partite allo stadio. Tanti i residenti che stanno commentando in queste ore: il gruppo, nato nei giorni scorsi, conta oltre 130 membri.

 

"Un gruppo che si propone di salvaguardare l'area intorno allo stadio Artemio Franchi presa d'assalto durante partite ed eventi che richiamano grande affluenza di pubblico", si legge nella descrizione. "Abbiamo a cuore Campo di Marte e credo non si possa più starsene zitti nel vedere quanto accade in determinate situazioni", scrive Fabrizio Alberti, uno dei fondatori. "Il Comune di Firenze ha scelto di restaurare il Franchi e di far passare una tramvia. Scelte che alcuni non trovano daccordo mentre altri si. Ma a prescindere da queste scelte vediamo già da tempo segni di inequivocabile menefreghismo di civiltà. A cosa mi riferisco? Ad esempio nei giorni delle partite al Franchi, per motivi imprescindibili di ordine pubblico, una area più o meno vasta è sottoposta a divieto di sosta, principalmente dei residenti, e con la venuta dei tifosi, ogni movimento delle persone che vivono e lavorano si rende molto difficoltoso; senza pensare alla sagra del parcheggio volante, che ogni occasione fa rabbrividire; oltre che causare problemi e forse danni alle persone che qui vivono e lavorano".

 

Continua Alberti: "Questo gruppo, si batterà perché si faccia una zona franca, idealmente da Piazza delle Cure al Gignoro, affinché possano circolare solo residenti e lavoratori della zona. Gli altri, a meno di comprovati motivi, dovranno esser messi in condizione di usare altri mezzi. Grazie quindi a chi vorrà sostenere questa istanza e solo con l'unione di molti di noi, riusciremo a smuovere qualcosa". Tra le idee nei commenti, anche quella di prevedere e intensificare delle 'navette' per lo stadio.

 

L'argomento è molto sentito nel quartiere, un nervo scoperto da anni. Poi sulla tramvia: "Quando si parla di tramvia a Firenze sembra che sia l'uovo di Colombo, la soluzione ad ogni male, per la zona del Franchi. Salvo il fatto poi fare i conti con la matematica", continua Alberti in un altro post. "Un Sirio ha portata 272 passeggeri in condizioni mezzi molto pieni, cioè 6 passeggeri per metro quadrato; cioè verosimile in caso di eventi importanti in zona Franchi. Se si considera la frequenza più bassa odierna misurabile in minuti, cioè l'intervallo che intercorre tra l'arrivo di due Sirio ad ogni fermata, cioè circa ogni 4 minuti, si fa semplice a calcolare che abbiamo un passaggio per ogni senso di marcia di circa 15 Sirio l'ora. Con una semplice moltiplicazione, ovvero: 15 passaggi l'ora x 272 passeggeri x 2 sensi di marcia, si ottiene circa 8160 passeggeri l'ora per senso di marcia. Idealmente quindi 16000 nelle 2 ore antecedenti e successive all'evento che possa esserci allo stadio. Chiaramente questa è una condizione ideale di trasporto, ed è largamente poco probabile che possa verificarsi, ad esempio per 2 motivi: il braccio che va dallo stadio alla stazione di Rovezzano è molto più piccolo in termini di percorrenza, e quindi è presumibile di minor volume di persone rispetto all'altro; è impossibile pensare che ogni 4 minuti possano transitare 2 mezzi Sirio completamente pieni, quindi una stima realistica è di circa 12-13 mila passeggeri nell'arco delle 2 ore antecedenti o successive al grande evento; come si considerano per una VAS per i grandi eventi".

 

Notizie più lette

 
logo-055 firenze

C & C Media s.r.l.
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.