Vis Art

Nuovo Franchi, la lunga maratona della commissione: l’ultima seduta in forma pubblica 

Lunedì si conoscerà il progetto vincitore: presente anche il ct Mancini

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

sabato 05 marzo 2022 12:33

Un lungo, importante e complesso lavoro. Il concorso internazionale per selezionare il miglior progetto di riqualificazione dello stadio Franchi di Pier Luigi Nervi e dell’area di Campo di Marte, reso possibile grazie al contributo di Fondazione CR Firenze e di Intesa Sanpaolo, è durato sei mesi ed ha coinvolto una commissione con nove membri di valenza internazionale e con una competenza multidisciplinare, affiancati nel loro lavoro da una segreteria tecnica del Comune di Firenze, composta da oltre 20 persone tra tecnici e amministrativi. 

 

Il lavoro della commissione è stato imponente, fa sapere il Comune di Firenze: erano 31 i progetti in gara, presentati in forma anonima, che si erano accreditati alla scadenza del bando, il 6 settembre scorso. Da allora ogni singolo membro della commissione ha potuto analizzare i progetti e successivamente la commissione si è riunita 3 giornate in modalità collegiale in presenza a Firenze nel mese di ottobre nel complesso dell’ex convento di Santa Maria Novella. Gli elaborati - trattandosi di una commissione internazionale - sono stati tradotti integralmente in inglese al fine di poter mettere tutti i membri nella condizione di apprezzare appieno i progetti e gli elaborati grafici sono stati stampati integralmente su supporti rigidi posizionati nella sala della commissione (oltre 60 maxi tavole in formato A0).

 

La commissione (presieduta dall’architetto Odile Decq, e composta dagli architetti Giovanna Carnevali (vicepresidente), Goncalo Byrne, Antonia Pasqua Recchia e Andy Simons, dall’ingegnere Carla Cappiello, dal direttore degli Uffizi Eike Schmidt, da Luigi Ludovici, esperto gestione impianti sportivi e da Andrea Santini, esperto in gestione dello sport e impianti sportivi), partendo dall'analisi svolta dalla segreteria tecnica sulla coerenza degli elaborati, ha assegnato i punteggi ai progetti partecipanti seguendo i criteri definiti nei documenti di gara. Nella prima fase conclusasi il 13 ottobre 2021 la commissione ha individuato le 8 migliori idee progettuali, avviando quindi la seconda fase del concorso e lo sviluppo dei progetti di fattibilità tecnico economica da parte dei finalisti. In linea con quanto stabilito gli 8 progetti elaborati a livello di studio di fattibilità sono stati sviluppati e consegnati entro il 1 febbraio 2022. Come previsto per la prima fase la segreteria tecnica ha redatto i report relativi alla coerenza di ciascun progetto che, dopo essere stato tradotto in lingua inglese, è stato analizzato separatamente da ogni commissario prima di arrivare alle tre sedute collegiali in presenza, svoltesi a Firenze nel Palagio di Parte Guelfa nei giorni 2-3-4 Marzo.  

 

La commissione nella seduta finale del 4 Marzo ha concluso i lavori assegnando i punteggi sulla base dei criteri definiti per la seconda fase ed ha elaborato le motivazioni dei progetti risultanti dalla graduatoria. I punteggi sono stati assegnati mantenendo il completo anonimato dei progettisti. 

 

Il concorso arriva quindi lunedì 7 marzo alla fase finale con l’accoppiamento dei progetti ai nomi dei progettisti e la proclamazione del progetto migliore. Data l’importanza della riqualificazione dello stadio e il grande lavoro fatto in questi mesi per analizzare i tanti progetti arrivati, in coerenza con quanto previsto dal bando, l’ultima seduta è stata convocata in forma pubblica lunedì 7 marzo. Si svolgerà nel Salone dei Cinquecento, e le farà da cornice un evento presentato da Leo di Bello e Stefania Pinna trasmesso in diretta streaming dal canale YouTube del Comune di Firenze e da Corriere.it, con collegamenti in diretta a SkyTg24 e SkySport. L'ultimo step che porterà al progetto del nuovo stadio sarà quindi visibile a tutti: durante la serata saranno mostrati gli otto progetti finalisti e sarà svelato il progetto scelto come migliore e il nome del progettista.   

 

Gli otto progetti arrivati alla fase finale saranno esposti nel cortile di Michelozzo a Palazzo Vecchio dall’8 marzo e saranno visibili gratuitamente da tutti negli orari di apertura del Palazzo.

 

A fare gli onori di casa della serata ci sarà il sindaco di Firenze Dario Nardella; al suo fianco il presidente della Fondazione CR Firenze Luigi Salvadori e Fabrizio Paschina, Executive Director Comunicazione e Immagine di Intesa Sanpaolo. 

 

Alla serata parteciperanno varie personalità del mondo dello sport, del calcio e del mondo viola: il direttore generale della Fiorentina Giuseppe Barone, i campioni dello scudetto 68/69, Gabriel Batistuta e Giancarlo Antognoni. Saranno presenti anche il presidente del Coni Giovanni Malagò e il presidente della Figc Gabriele Gravina. Ci sarà anche il ct della Nazionale Roberto Mancini.

 

Non potrà esserci invece la Fondazione Nervi, che era stata invitata: Marco Nervi ha scritto al sindaco comunicando che non potrà assentarsi da Bruxelles a causa della situazione internazionale ma ringrazia per l’invito e si complimenta “per avere svolto il concorso in tempi così rapidi e in maniera così efficiente”.

 

LEGGI ANCHE:

Concorso stadio Franchi, la presentazione del progetto vincitore con Batistuta e Antognoni

 

 
logo-055 firenze

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.