Presentata la Firenze Marathon: le novità, il percorso e le modifiche alla circolazione

La medaglia sarà ispirata alla vita dei 4 Quartieri storici fiorentini

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

giovedì 25 novembre 2021 18:32

Il 28 novembre 2021  si correrà la 37ª edizione della Asics Firenze Marathon dopo un anno di stop.


La partenza e l'arrivo saranno in piazza Duomo, il percorso sarà un grande anello di 42 chilometri e 195 metri ,  che includerà anche il passaggio in Piazza Pitti, il passaggio nel Parco delle Cascine, sui lungarni, nella zona di  Campo di Marte.


Le iscrizioni sono state chiuse con due giorni di anticipo perché era stato già raggiunto il tetto dei 4500 iscritti, tetto massimo che si era prefissa l’organizzazione per garantire i consueti standard di qualità. Sono state circa un centinaio le disdette che hanno rinviato la partecipazione all’anno prossimo. 


L’evento è stato presentato oggi, giovedì 25 novembre, presso la Sala Riunioni della Fidal Toscana presso l’Asics Firenze Marathon Stadium, presente tra gli altri l’assessore allo sport Cosimo Guccione. “Siamo molto orgogliosi della maratona della nostra città – ha detto l’assessore Guccione – e sappiamo della grandissima attenzione che gli organizzatori mettono in questo evento. Sono questi anni complicati ma vediamo la grande voglia di esserci e la supportiamo. E’ stato importate che sia stata fatta questa scelta, molto coraggiosa, ma siamo contenti di averla sostenuta, anche perché è un bel segnale di rilancio e ripartenza. Firenze è una città che non ha bisogno dello sport per farsi conoscere, ma questi eventi, come il Golden Gala di atletica che si è tenuto lo scorso giugno proprio in questo stadio, il più grande evento di atletica italiano e uno dei più importanti d’Europa, fa si che la città si metta in luce in una maniera diversa. Un modo anche per incrementare e diversificare sempre di più l’offerta economica. E noi non ci tiriamo indietro e facciamo la nostra parte”.


“Non abbiamo la presunzione di rappresentare un esempio – sottolinea Giancarlo Romiti, presidente del comitato organizzatore - ma in questa situazione dove tutto è difficile e precario, annunciare che organizziamo la Firenze Marathon raccogliendo alla vigilia circa 4500 maratoneti provenienti da tutta Italia e altri dall'estero (anche se purtroppo pochi), siamo convinti che dia un segnale di ripartenza della città. Organizzeremo in ogni caso un evento che ricalca in tutto e per tutto quello di successo del 2019 con circa 10.000 maratoneti: tutti i volontari, tutti i servizi, e tutta l'immagine sarà la stessa. Da qui si riparte. Firenze tornerà a essere la regina italiana della maratona, e lo sarà ancora nei prossimi anni, con l'aiuto di tutti e di tutta la città”.

 

La medaglia che verrà messa al collo all’arrivo di tutti coloro che finiranno la maratona è ispirata alla vita dei quattro Quartieri storici fiorentini ed è stata disegnata per la seconda volta dall’artista Susanna Alisi, che già aveva ideato la medaglia dell’edizione 2019 e anche la maglia ufficiale della Notturna di San Giovanni dello lo scorso giugno 2021. 


Il Marathon Expo sarà aperto il venerdì e il sabato, 26 e 27 novembre, dalle 9.30 alle 20 ed è unico punto di ritiro del pettorale di gara. Si troverà nello spazio del Marathon Wellness in viale Malta (attiguo al Palasport di Firenze, il Mandela Forum) contiguo alla struttura indoor dell’Asics Firenze Marathon Stadium (anche essa utilizzata per ospitare gli stand). 
Nel corso della giornata del sabato presso lo stand BMW saranno presenti le azzurre Gaia Sabbatini, campionessa europea Under 23 dei 1500 metri, e Dariya Derkach, campionessa italiana di salto triplo, entrambe reduci dalle Olimpiadi di Tokyo. 
Al Marathon Expo si accede solo con green pass e c’è la possibilità per chi avesse necessità di effettuare preventivamente il tampone di controllo ai prezzi correnti di mercato grazie alla collaborazione con Syn Lab, uno dei nuovi partner tecnici di questa edizione della Firenze Marathon

 

Torna anche la messa del maratoneta e dei podisti, per l’ottavo anno: sarà celebrata sabato 27 novembre alle 18 nella Basilica di S. Maria Novella da don Daniel Tumiel, che prenderà il via alla maratona il giorno seguente. Sarà presente fin dalla mattina una delegazione di Athletica Vaticana, la squadra ufficiale del Papa gemellata con la Firenze Marathon per promuovere il valore dello sport e della solidarietà.

 

Alla gara parteciperanno  degli Asics front runner italiani che hanno deciso di preparare una maratona in Italia,ed anche altri Asics Front Runner europei saranno presenti ed hanno deciso di correre a Firenze. 

 

 Per le donne l'obiettivo sarà  cercare di superare il primato della olimpica Lonah Chemtai Salpeter che nel 2018 lo ha abbassato di ben quattro minuti rispetto al precedente portandolo a 2h24’16”. In gara tre kenyane, due etiopi, un’atleta da Marocco, Germania, Finlandia, Lituania, Ucraina e Italia. Gara che si preannuncia molto equilibrata con ben sette atlete sub 2h30’, tutte in un intervallo di due minuti tra le 2h27’37” e 2h29’45”. C’è la keniana Naomi Chepkorir Tuei, quarta a Valencia nel 2017, seguita dall’etiope Obse Abdeta Deme con 2h27’47” mentre chiude la top la marocchina Kanbouchia Souad con 2h28’07”.  
 Per l’Italia, in gara la triatleta empolese de Le Panche Castelquarto Marta Bernardi, già vincitrice della Notturna di San Giovanni nella quale è stata diverse volte sul podio compreso il terzo posto di quest’anno, che proprio a Firenze ha ottenuto il suo primato nel 2015 con 2h50’11” quando si era piazzata al nono posto.
 

 

 Al maschile, il record del percorso da battere è quello del kenyano James Kutto che detiene il primato dal 2006 con un ottimo 2h08’40”. In gara tra gli atleti da tenere d’occhio l’eritreo Kibrom Ruesom Oqbe che vanta un 2h05’53” ottenuto a Valencia nel 2020 e che gli è valso il primato nazionale di Eritrea. A contendergli la vittoria ci saranno i keniani Cybrian Kimurgor Kotut e Ronald Kipkoech Korir con 2h07’16” e 2h07’29” rispettivamente di personal best. 
Tra gli italiani troviamo Domenico Ricatti (Terra dello Sport Asd) che potrà difendere il suo primato di 2h15'07" ottenuto a Roma 2014, Andrea Soffientini (Azzurra Garbagnate Milanese), due settimane fa vincitore della maratona a Torino T-Fast42k con 2h31’32”, ma capace di un personale di 2h24’36” fatto a Reggio Emilia nel 2019. Ancora per l’Italia il triatleta Alessandro De Gasperi (Trento Running Team) vincitore dell’IronMan di Lanzarote nel 2014 e 2018. Completa la lista degli italiani il debuttante Hicham Kabir che ha 1h05’47” sulla distanza di mezza maratona. 

 

In gara anche due atleti hanno preso parte questa estate alla maratona olimpica di Tokyo 2020: Kibrom Ruesom Oqbe ed il burundiano Olivier Irabaruta, spesso in gara sul suolo italiano dove ha vinto tra le altre cose anche la maratona di Reggio Emilia – Città del Tricolore nel 2020. 


In occasione della maratone sono state previste delle modifiche alla circolazione ferroviaria sulle linee Firenze – Roma e Faentina dalle 20 di sabato 27 alle 8 di domenica 28 novembre per l’installazione, nella stazione Firenze Campo di Marte, del nuovo Apparato Centrale Computerizzato Multistazione (ACCM).

I treni ad alta velocità dalle 20 di sabato 27 alle 8 di domenica 28 novembre i treni  non circoleranno tra Firenze e Roma. I treni da/per Milano/Venezia verranno limitati a Firenze e Bologna, mentre alcuni verranno cancellati intero percorso. Un treno verrà deviato da Firenze via Pisa – Grosseto - Roma.
Dalle ore 8.00 alle ore 10.00 di domenica 28 novembre i treni Alta Velocità circoleranno sulla linea convenzionale con aumento di tempi di percorrenza di circa 30’. I primi treni da Roma arriveranno a Firenze intorno alle 9.30
I treni regionali dalle ore 23 di venerdì 26 fino alle ore 20.00 di sabato 27 novembre e i treni della linea Faentina (via Vaglia) saranno tutti attestati a Firenze SMN anziché a Firenze Campo Marte;

Dalle ore 20.00 di sabato 27 alle ore 8.00 di domenica 28 novembre saranno cancellati i servizi tra Firenze Rifredi e Firenze Campo Marte; i Regionali da e per Arezzo ed il Valdarno saranno limitati a Pontassieve o Figline; i Regionali nella relazione Faenza-Firenze saranno limitati a Borgo San Lorenzo o subiranno modifiche di orario; i Regionali tra Borgo San Lorenzo e Firenze (via Vaglia) cancellati e integrati con bus, mentre quelli tra Borgo San Lorenzo e Firenze (via Pontassieve) saranno limitati a Pontassieve. 


 Durante l’interruzione dalle 20.00 di sabato alle 8.00 di domenica 28 novembre sarà attivo un servizio di autobus sostitutivi tra le stazioni di Figline Valdarno, Pontassieve, Borgo San Lorenzo e Firenze SMN (fermata a piazzale Montelungo o piazza Bambine e Bambini di Beslan).
 

Per informazioni sulla circolazione stradale ed eventuali modifiche leggete il nostro articolo dedicato. 

 

LEGGI ANCHE:

Firenze Marathon, tutte le chiusure. Si ferma anche la Tramvia

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.