Covid, Giani: 'Natale in zona bianca per la Toscana. Giusto il super Green Pass'

'Toscana la più vaccinata tra le regioni italiane, l'82,9% della popolazione è vaccinata'

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

giovedì 25 novembre 2021 09:47

Il presidente della Regione Eugenio Giani 'promuove' il super Green Pass. In una diretta sui social ieri sera Giani ha parlato della situazione della pandemia in Toscana e delle nuove norme stabilite dal Governo.

 

"La pandemia è tornata sulle pagine dei giornali perchè in Europa i risultati sono sconfortanti in alcuni paesi e particolarmente gravi in altri, come Germania e Austria. Ci sono paesi con il sistema sanitario al collasso. La situazione in Italia è sicuramente migliore, perché siamo andati avanti con la campagna vaccinale, questa estate non siamo stati con le mani in mano", ha detto Giani.

 

La situazione in Toscana. "In Toscana siamo a 6 milioni e 225mila vaccini, tutto un lavoro fatto dalla Regione col coordinamento del commissariato nazionale del Generale Figliuolo. I 90 hub dove vaccinarsi, il lavoro dei medici, dei farmacisti, del volontariato... E' stato uno sforzo collettivo che ha portato la Toscana ad essere la più vaccinata tra le regioni italiane, l'82,9% della popolazione è vaccinata. Un risultato importante che contunua da settimane e vediamo che se togliamo i bambini fino a 12 anni abbiamo più del 90% vaccinato. Dobbiamo lavorare fino all'ultimo per convincere tutti gli altri, è evidente che se il virus corre è perché tra i bambini e gli altri la Toscana ha un 17,1 di popolazione tra cui corre il virus. Siamo i terzi messi meglio nell'indice di contagio, oggi si sono positivizzate 391 persone".

 

Giani prevede un Natale in zona bianca. "La Toscana guarda con fiducia al futuro, sono solo 300 le presenze in ospedale, per andare in zona gialla dovrebbero essere 750, e sono ottimista sul fatto che non ci arriveremo prima delle vacanze, e questo consentirà di passare un Natale senza condizionamenti, rispettando il distanziamento, mettendo le mascherine al chiuso, essendo cauti".

 

Il super Green Pass. "Oggi il Governo ha fatto una scelta importante, in dialogo con le Regioni. Una serie di categorie avranno l'obbligo vaccinale, il comparto della salute, le forze dell'ordine, i militari, il personale scolastico. Il super Green Pass comporta che già nella zona bianca per frequentare alcuni luoghi occorre la vacciazione. Lo ritengo giusto, chi ha scelto di non vaccinarsi potrà essere rispettato nel momento in cui va a scuola, a fare la spesa, a lavoro, ma nei luoghi della comunità no, dato che ha fatto una scelta egoistica. Dal 6 dicembre chi ha la vaccinazione può circolare liberamente ma chi non ce l'ha, nei luoghi di cultura, palestra, sport non potrà andare. Sono convinto che tutto questo porterà ad estendere la base vaccinale".

 

"L'anno scorso di media nelle ultime settimane eravamo a 16mila contagi, oggi 2700. In ospedale un anno fa eravamo sopra i 2500 ricoveri, oggi 300. Come si fa a non cedere quanto la vaccinazione ha cambiato le cose? E' bene che si assumano tutte le misure necessarie. Vedo una prospettiva, che è quella di un rafforzamento di misure che consentono di valorizzare chi si è vaccinato, mettendo argini con misure restrittive a chi diventa portatore di contagio. La Toscana può guardare serenamente al futuro. Tutto questo con misure che siano rigorose che prevengano un peggioramento della situazione come quelle che ha assunto oggi il Governo".

 

E infine un appello per la terza dose: "Prenotatevi per fare la terza dose, perché il livello di immunizzazione è destinato a calare. Il Governo ha portato la possibilità di farla a cinque mesi dalla seconda. In Toscana siamo a 365mila terze dosi. Dal primo dicembre tutti gli over 18 potranno farla. La terza dose è la strada per rinforzare il livello di immunizzazione", conclude Giani.

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.