Firenze, gruppo di amici rapinato in via dei Benci: arrestato 23enne

Tra una pacca sulla spalla e qualche abbraccio, sfilata abilmente una catenina

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

sabato 04 settembre 2021 13:51

E' successo la notte scorsa, quando la Polizia di Stato e la Polizia Municipale di Firenze hanno arrestato un cittadino marocchino di 23 anni con l’accusa di rapina impropria, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

 

Intorno alle 2.40, come riporta una nota diffusa dalla questura, un gruppetto di amici poco più che ventenni stava passeggiando in via dei Benci quando è stato avvicinato da due cittadini magrebini che hanno iniziato a scherzare amichevolmente.

 

Tra una pacca sulla spalla e qualche abbraccio, uno dei due cittadini stranieri è riuscito a sfilare abilmente la catenina con pendente che un 23enne fiorentino portava al collo. La vittima del gesto, appena si è accorta dell’accaduto, ha preteso subito indietro il maltolto, e i due, dopo aver tergiversato hanno restituito la collana ma senza il prezioso pendente.

 

Il derubato però non si è dato per vinto: quando insieme ai suoi amici ha nuovamente preteso la restituzione dell’oggetto, l’arrestato ha rotto una bottiglia di vetro minacciando i presenti. I due si sono poi allontanati seguiti sempre a distanza dagli amici della vittima del gesto che da furto si era trasformato in una rapina impropria.

 

In via Pietrapiana una pattuglia della Polizia Municipale ha intercettato uno dei fuggitivi che tra una minaccia e l’altra ha opposto una decisa resistenza agli agenti. Immediato anche l’intervento delle volanti della Questura di Firenze. Il giovane è finito in manette. Nella circostanza un agente della Polizia di Stato ha riportato diverse escoriazioni a seguito delle quali ha ricevuto alcuni giorni di prognosi.

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.