Olimpiadi 2036, Giani 'Toscana ed Emilia saranno in grado di costituire una candidatura importante'

L'edizione 2032 assegnata a Brisbane

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

mercoledì 21 luglio 2021 19:10

Lle Olimpiadi 2032  si terranno a Brisbane, in Australia. Le istituzioni toscane avevano nei mesi scorsi portato avanti la candidatura delle olimpiadi tra Firenze e Bologna. Dopo l'annuncio ecco le parole del sindaco di Firenze Dario Nardella e del Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani.

 

“Portare i Giochi olimpici estivi nel 2036 in Italia non deve restare soltanto un sogno - dichiara Giani -. La strada l'ha tracciata chi mi ha preceduto alla guida della giunta regionale, insieme al sindaco Nardella, al presidente Bonaccini e al sindaco di Bologna Merola. Ma per fare in modo che questo traguardo possa diventare un'ipotesi concreta sarà indispensabile la collaborazione di tutti gli attori in gioco, mettendo da parte interessi di parte e campanili. Le prossime tre edizioni, fino al 2032, sono state già assegnate. Il 2036 deve diventare l'anno del ritorno in Italia di un evento che manca dal 1960, quando fu Roma ad ospitare per la prima, e unica volta nel nostro Paese, i Giochi estivi. Sono convinto che grazie ad un gioco di squadra importante Toscana ed Emilia Romagna saranno in grado di costruire una candidatura importante. In questi anni dovremo essere bravi a colmare il ritardo infrastrutturale, ad utilizzare bene le risorse che avremo a disposizione e, perchè no, a costruire alleanze anche con altre città fuori dalle due regioni. Ripeto, tutti insieme siamo in grado di ottenere un risultato storico”.

 

“Siamo contenti per il risultato dell’Australia ma non ci arrendiamo: dopo Stati Uniti e Oceania è molto probabile che le Olimpiadi tornino in Europa e come Regione Toscana e città di Firenze intendiamo andare avanti con tenacia e lavorare a una candidatura per il 2036 - sostiene il sindaco Nardella -. Ne parleremo al più presto con i nostri compagni di viaggio, il Presidente dell’Emilia Romagna e il sindaco di Bologna perché siamo convinti della forza della nostra proposta e della competitività dei nostri territori. Non ci aspettavamo che il Cio avrebbe deciso con così grande anticipo l’edizione del 2032 nè avevamo avuto comunicazioni dal Coni che era pienamente a conoscenza della candidatura di Firenze, Bologna e delle due regioni. L’Italia ha già perso clamorosamente l’occasione di portare le Olimpiadi a Roma, è riuscita a recuperare in parte con le Olimpiadi invernali del 2026 ma i giochi olimpici estivi mancano da troppo tempo da questo paese. Ci auguriamo che il Coni sarà convintamente al nostro fianco in questa nuova sfida che vogliamo intraprendere con più energia di prima”.

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.