Da piazza Tasso a Viareggio in bici, a Ferragosto torna la classica del ciclismo per dilettanti

La Firenze-Viareggio giunge quest'anno alla sua 74ª edizione

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

mercoledì 07 luglio 2021 12:55

Torna la ‘Firenze-Viareggio’, la classica del ciclismo per dilettanti che dal 1946 anni lega alla bicicletta il Ferragosto di fiorentini e toscani. L’edizione 2021 della corsa ciclistica dilettanti elite under 23, organizzata dall'As Aurora di piazza Tasso, è stata presentata questa mattina in Palazzo Vecchio alla presenza, tra gli altri, dell’assessore allo Sport Cosimo Guccione, dell’assessore al turismo Cecilia Del Re, di Saverio Metti, presidente Federciclismo Toscana, Giampaolo Ristori, presidente As Aurora e Emilio Berni, amministratore delegato del Corpo Vigili Giurati, title sponsor della corsa.


La Firenze-Viareggio giunge quest'anno alla sua 74ª edizione e torna a essere manifestazione nazionale dopo tanti anni di classificazione regionale. Prenderanno parte alla corsa 3 squadre straniere (nazionale russa e 2 squadre francesi), 10 società toscane e 12 extra regionali per un totale di 176 iscritti. Partenza il 15 Agosto ore 7,10 da piazza Tasso e arrivo dopo 178 km in piazza Mazzini a Viareggio verso le ore 12. Solito percorso proposto nel 2019, insidioso e tecnico, da affrontare senza esagerare nella prima parte per poter essere freschi e lucidi nella picchiata finale verso l'arrivo di Viareggio.


“Una grande classica del nostro territorio e di tutto il panorama ciclistico italiano – ha detto l’assessore  – la bella novità di quest'anno è il passaggio a gara di interesse nazionale. Gli organizzatori avranno l'opportunità di avere inviti di prestigio portando sempre di più il nome di Firenze nel mondo. Il percorso è bello, molto tecnico e permetterà a molti giovani emergenti di mettersi in mostra. Per la nostra città è una grande soddisfazione: non era scontato ripartire con una gara così. Ringrazio tutti gli sponsor: sostenere lo sport è un modo di sostenere tutta la comunità”.  


“Una delle delle corse più complete e impegnative – ha rilevato il presidente Metti – chi la vince lo vedremo probabilmente sulle strade del Giro o del Tour”. 


"Questa edizione della corsa – ha sottolineato Ristori – è dedicata al ricordo delle persone che non sono più tra noi e che hanno dato l’anima per tanti anni nell’organizzazione della manifestazione. Mi riferisco a Sauro Coppini, Ferdinando Coppini e Gaudenzio Travas che ci hanno lasciato quest’anno da poco. Un ringraziamento particolare al dottor Emilio Berni, amministratore delegato del Corpo vigili Giurati che dà quest’anno è title sponsor della corsa, per aver contribuito in maniera fondamentale alla realizzazione della manifestazione. Arriveremo sul lungomare di Viareggio e come sempre vincerà il migliore perché per vincere la Firenze-Viareggio bisogna essere veri campioni”. 


“Il Corpo Vigili Giurati – ha ricordato l'ad Berni – ha iniziato la sua attività in un epoca nella quale i servizi di vigilanza venivano eseguiti proprio con la bicicletta. Certo, le guardie non correvano alla stessa velocità dei concorrenti che partecipano oggi alla Firenze–Viareggio, ma avevano comunque il medesimo obiettivo: arrivare velocemente alla meta. Il tempo ha portato con sé l’evoluzione della tecnologia e la velocità dei mezzi, ma il fascino della bicicletta rimane inalterato”.


“Nell’ottica della vicinanza e collaborazione della nostra Associazione con le realtà dell’Oltrarno e in particolare di San Frediano – spiega il presidente dell’Associazione Rondinella del Torrino Roberto Ciulli – nel corso di questi anni, così come da statuto, abbiamo sostenuto ad esempio i Bianchi di Santo Spirito per la realizzazione della nuova palestra, la ‘cugina’ Rondinella Marzocco, l’Istituto Comprensivo Oltrarno, l’Anpi, il gruppo ciclistico della Fratellanza Militare, oltre a una serie di iniziative di solidarietà. Ci è sembrato quindi naturale supportare la corsa Firenze-Viareggio con un contributo che quest’anno, viste le difficoltà del periodo, abbiamo deciso di incrementare”.


La corsa ciclistica Firenze-Viareggio è la principale manifestazione sportiva che l’As Aurora-sport e cultura organizza. La gara, nata nel 1946, si svolge il giorno di Ferragosto ed è una delle più importanti della categoria elite under 23. Alcuni dei più grandi campioni del ciclismo hanno vinto la Firenze-Viareggio prima di affermarsi ai massimi livelli internazionali: Enzo Sacchi (1946) futuro campione del mondo, Cesare Cipollini (1977), Ivan Gotti (1990), Gian Matteo Fagnini (1991), Luca Scinto (1992), Yaroslav Popovyc (2001), Andrėj Kunitski (2005), il polacco Rafal Majka (2009), medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Rio 2016 e vincitore di due tappe e della maglia di miglior scalatore al Tour de France 2014, Salvatore Puccio (2011), maglia rosa per un giorno al Giro d’Italia 2013 e Fausto Masnada (2016). Campioni come Gino Bartali hanno fatto parte della giuria di questa straordinaria corsa, contribuendo così a scrivere un pezzo della sua storia. 


Ci sarà la cena di presentazione al pubblico fissata per il 7 luglio in piazza Tasso. La manifestazione ha il patrocinio di Comune di Firenze, Regione Toscana, Città metropolitana di Firenze, Comune di Viareggio, Coni, Federazione ciclistica italiana e Fondazione Carnevale. 
 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.