Firenze, controlli intensificati per Pasqua. L'appello del prefetto

Nardella: 'Controlli capillari in tutte le zone della città, specie in parchi e giardini'

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

sabato 03 aprile 2021 15:56

Il prefetto di Firenze Alessandra Guidi, in linea con quanto già disposto nel Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica del 29 marzo scorso, ha rinnovato l’invito alle Forze di polizia statali e locali affinché sia assicurato, in attuazione dell’ordinanza adottata dalla questura, il rigoroso rispetto della normativa volta a prevenire il contagio da Coronavirus e di tutte le disposizioni che disciplinano i comportamenti che devono essere tenuti in “zona rossa”.

 

In particolare, si fa riferimento al divieto di generale assembramento nei classici luoghi di ritrovo – aree verdi, giardini, vie e piazze di maggior afflusso – nell’intero ambito provinciale, anche sulla base delle intese avute con tutti i sindaci del territorio che hanno assicurato piena disponibilità dei rispettivi Corpi di polizia locale ad operare in concorso.

 

L’attività di controllo sull’osservanza delle suddette misure non potrà in ogni caso prescindere dall’analogo impegno di ciascun cittadino a tenere comportamenti responsabili per evitare la crescita della curva dei contagi, nella consapevolezza che il sacrificio richiesto consentirà di tornare quanto prima ad una condizione di normalità, aggiunge la Prefettura.

 

Il Compartimento di Polizia Ferroviaria Toscana, in occasione delle festività Pasquali, tradizionalmente caratterizzate da un maggior numero di spostamenti, ha organizzato, con la Questura di Firenze, un servizio d’intensificazione dei controlli presso la Stazione di Santa Maria Novella, con l’impiego di 11 pattuglie Polfer, cui si sono aggiunti equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine, delle volanti e unità cinofile della Polizia di Stato.

 

"Chiedo a tutti voi la massima prudenza nei prossimi giorni. I controlli saranno capillari in tutte le zone della città, specialmente in parchi e giardini", scrive invece il sindaco di Firenze, Dario Nardella, su Facebook. "Vorremmo tutti trascorrere la Pasqua in maniera diversa, al sole e fuori casa, con gruppi di amici e familiari, ma non è questo il momento. Serve un ultimo sforzo. Lo so, è l’ennesimo che ci viene chiesto. Siamo stanchi mentalmente, lo sono anche io. Ma l’estate è alle porte e non possiamo permetterci di peggiorare la situazione. Tutti noi non vediamo l’ora di vedere Firenze piena, viva, vissuta. Presto sarà così".

 

LEGGI ANCHE: Firenze, controlli intensificati nel weekend di Pasqua: parchi, aree di maggiore afflusso e spostamenti

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.