Larissa Iapichino nella storia! Salta a 6,91, eguaglia mamma Fiona May e batte il record mondiale U20

Un salto da record per l'atleta fiorentina, che guadagna anche il pass per le Olimpiadi: 'E' un sogno'

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

sabato 20 febbraio 2021 18:17

Si fa la storia ad Ancona! Larissa Iapichino salta un clamoroso 6,91 nel lungo ed eguaglia il record italiano indoor di sua mamma Fiona May, saltato nel 1998 a Valencia. Ma non solo: la saltatrice della Fiamme Gialle, nella prima giornata degli Assoluti indoor, si appropria del record del mondo under 20 indoor che apparteneva alla leggenda tedesca Heike Drechsler con 6,88 dal 1983.

 

È una misura straordinaria per la diciottenne fiorentina (nata a Borgo San Lorenzo), miglior salto al mondo del 2021 e standard olimpico per i Giochi di Tokyo. Ciò vuol dire che con questo salto Larissa è qualificata di diritto alle prossime Olimpiadi.

 

Una gara pazzesca. Un’emozione mondiale che lascia a bocca aperta il Palaindoor di Ancona, due settimane dopo aver stabilito il record italiano U20 indoor a 6,75. Larissa Iapichino si scatena al quinto salto e balla sul mondo: un 6,91 spaziale, a diciott’anni, è una prestazione che nemmeno la due volte campionessa olimpica Drechsler aveva afferrato alla stessa età.

 

Già dai primi salti si intuisce che questo sabato d’atletica azzurra si sarebbe trasformato nel pomeriggio dei sogni. Iapichino decolla a 6,68, dopodiché va lunghissima al secondo turno, ma sale la bandiera rossa del giudice per segnalare il nullo. Tutto rinviato. Al terzo e al quarto salto Larissa scrive per due volte 6,75, la stessa identica misura di due settimane fa sulla pedana marchigiana.

 

Sbuffa, non è ancora soddisfatta, capisce di essere a un passo da qualcosa di epocale. E la meraviglia arriva: la rincorsa è veloce, all’asse di battuta regala praticamente nulla e atterrando nella sabbia lascia un segno che non è lontano ai sette metri, la misura dell’élite mondiale. Esplode di gioia quando sul display compaiono quelle magiche tre cifre, tanto desiderate: 6,91.

 

Corre ad abbracciare il coach Gianni Cecconi e il papà Gianni Iapichino, in estasi, come mamma Fiona May che esulta in tribuna, felice da impazzire.

 

"Ancora non ho realizzato quello che ho appena fatto", dice a caldo Larissa in accento fiorentino ai canali social della Federazione Italiana di Atletica Leggera. "Quando ho visto 6,91, mi sono detta: 'Cavolo, ho saltato quanto mia mamma'. Ancora non ho realizzato tutto il resto. Sembra tutto surreale, un sogno. Salto che vale le Olimpiadi? E' un sogno anche questo, a 18 anni portare a casa uno standard olimpico non è da tutti i giorni. Spero di poter sfruttare questa esperienza, quando sarà, per imparare da tutte le grandi avversarie che avrò di fronte. Il record mi lascia sconvolta, la Drechsler è una delle dee del salto in lungo. Battere un suo record mi fa venire un colpo. Sono davvero emozionata. Sembro una bambina".

 

"Larissa Iapichino nella storia! Ha eguagliato sua madre Fiona May col nuovo primato mondiale junior di salto in lungo. Una grande atleta fiorentina che dà entusiasmo e speranza a tanti giovani e al nostro Paese. Complimenti Larissa, continua così!", ha commentato il sindaco di Firenze Dario Nardella.

 

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.