Campi Bisenzio, numeri record per la raccolta differenziata: 'Siamo un Comune virtuoso'

Rifiuti indifferenziati più che dimezzati

Galleria immagini

546 Visualizzazioni

martedì 07 luglio 2020 12:25

L’Amministrazione Comunale di Campi Bisenzio sottolinea con forza l’importante traguardo raggiunto dal Comune che ha toccato quota 76% di raccolta differenziata dei rifiuti nel mese di maggio 2020.



“Durante l’emergenza dovuta al Covid-19 – spiega l’Assessore Riccardo Nucciotti – il soggetto gestore ha ampliato l’area coperta dal sistema di raccolta porta a porta, completando la copertura dell’intero territorio comunale gestendo, contemporaneamente, le criticità dovute alla pandemia. Da parte mia e di tutta l’Amministrazione comunale voglio rivolgere i più sentiti complimenti e ringraziamenti all’azienda”.



Il lavoro dell’Ente e di Alia Servizi Ambientali SpA, tuttavia, non si ferma puntando a mantenere e migliorare il risultato raggiunto: riaperti e riattivati tutti i servizi continuerà l’attività di sensibilizzazione ed informazione dei cittadini con l’obiettivo di mantenere risultati significativi dal punto di vista qualitativo e quantitativo, fa sapere il Comune in una nota.


“La commissione europea – sottolinea il Sindaco Emiliano Fossi – prevede il raggiungimento del 65% di Raccolta differenziata entro il 2025 ma Campi Bisenzio arriverà a questo importante traguardo già quest’anno: senza alcun dubbio, questo deve essere considerato un risultato importantissimo non soltanto per l’amministrazione ma per l’intera comunità. Raccogliere e differenziare i rifiuti è il passaggio essenziale per favorire concretamente l’economia circolare, e promuovere uno sviluppo sostenibile”.


Nel dettaglio: il rifiuto indifferenziato è passato da oltre le 1.200 tonnellate mese di gennaio 2019 alle meno di 500 raccolte a Maggio 2020, praticamente più che dimezzate.
 

Da Marzo 2020, mese nel quale è stato attivato il 4° ed ultimo lotto, coprendo tutto il territorio del Comune la raccolta differenziata è salita ad oltre il 70%, con una punta del 76% a Maggio 2020; questo è dovuto al fatto che nei cassonetti rimasti nell’abitato di San Donnino venivano conferiti rifiuti provenienti dal resto del Comune e non solo.


I dati vanno letti anche alla luce dell’emergenza COVID-19 in quanto le tonnellate raccolte di RUI sono diminuite sia per l’eliminazione dei cassonetti, ma anche per il parziale riavvio delle attività produttive post emergenza sanitaria, aggiunge il Comune.


“Nella stesura del progetto per ATO Toscana Centro – dichiara Luca Silvestri, direttore territoriale di Alia Servizi Ambientali SpA - avevamo indicato come obiettivo di Raccolta Differenziata la percentuale del 65% vista la complessità del Comune: questi numeri se confermati anche su Giugno 2020 sono una sorpresa anche per noi che abbiamo progettato e realizzato la trasformazione nei tempi previsti”.

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.