Torna il lampredotto, a Firenze riaprono i trippai

Alcuni chioschi hanno riaperto i battenti (ma solo per l'asporto)

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

martedì 28 aprile 2020 11:27

"Sale pepe e salsa verde", "Senza salsa piccante", "Solo sale e pepe". Sono affermazioni che mancano a tanti fiorentini, che in queste settimane di emergenza sanitaria hanno rinunciato a una delle abitudini culinarie più amate a Firenze: il lampredotto

 

Qualcuno si era organizzato con le consegne a domicilio ma i chioschi, i famosi trippai disseminati in tutta la città, erano dovuti restare col bandone abbassato. 

 

Da lunedì invece qualcuno ha deciso di riaccendere i fuochi e ricominciare a riempire panini e vaschette di trippa e lampredotto.

 

Alcuni chioschi hanno riaperto, rispettando le regole, ovvero effettuando solo il servizio di asporto, così come consenito dal decreto, con divieto di consumazione sul posto.

 

Aurelio in piazza Tanucci ha riaperto per l'asporto su prenotazione. E' necessaria infatti la prenotazione tramite WhatsApp o telefonicamente, al cliente verrà assegnato un orario di ritiro del kit da asporto.

 

Anche i due chioschi di piazza dell'Isolotto e di via Simone Martini hanno riaperto, anche in questo caso si può prenotare l'ordine per telefono. 

 

Su il bandone anche per La Tripperia delle Cure, nell'area del mercato in piazza delle Cure.

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.