Le mascherine Toscana 1 testate dall'Università di Firenze: 'sono efficienti e sicure'

Le mascherine sono state testate dal Dipartimento di chimica dell'Università di Firenze

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

mercoledì 22 aprile 2020 16:23

Le mascherine Toscana 1, a triplo strato in tessuto non tessuto prodotte dalle imprese toscane che hanno raccolto l'invito della Regione e distribuite in questi giorni nelle farmacie e nei supermercati di tutta la Toscana, sono efficienti e sicure ed in grado di bloccare dal 97 al 100% di particelle, compatibili con i requisiti di sicurezza delle mascherine chirurgiche a marchio CE.

 

Questa la notizia resa nota dalla Regione Toscana.

 

Le mascherine sono state testate dal Dipartimento di chimica dell'Università di Firenze con strumentazione scientifica, attraverso due test.

 

Il primo è il test di efficienza di filtrazione, che è una misura della percentuale di particelle trattenute dal tessuto della mascherina. Più elevata è tale percentuale, maggiore sarà l’efficienza della filtrazione, misurata in entrambi i versi, e maggiore sarà la protezione sia per chi la indossa che per chi sta nelle vicinanze.

 

Il secondo è la contropressione del tessuto, ovvero resistenza al passaggio dell’aria. Se questa risulta essere troppo elevata, l’aria fa fatica a passare attraverso il tessuto e chi indossa la mascherina ha una sensazione di soffocamento. Se la mascherina non fa tenuta al volto, con l’atto respiratorio l’aria seguirà percorsi alternativi senza passare attraverso il tessuto e non risulterà filtrata.

 

"Una buona percentuale di filtrazione - le parole della dottoressa Becagli riportate in una nota della Regione Toscana - si ha già dal 95% in su. Le mascherine testate hanno dimostrato tutte percentuali tra 97 e 100%. Il virus SARS-CoV2 ha una dimensione nell’ordine dei nanometri. Un’importante via di trasmissione per tale virus è la via aerea, per associazione al particolato. Il ruolo delle mascherine è quello di contrastare la trasmissione del virus, filtrando il particolato aereo, allo stesso tempo la mascherina deve consentire la respirazione dell’individuo e quindi il passaggio dell’aria. Risulta evidente anche ai meno esperti che se si soffia tramite una mascherina l’aria deve passare".

 

Immagine di repertorio

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.