Si riuniscono per attività di culto, 8 persone denunciate: proseguono i controlli a Firenze

Controlli in strada, negozi, esercizi pubblici e 15 interventi a seguito di segnalazioni

Galleria immagini

2573 Visualizzazioni

mercoledì 25 marzo 2020 16:30

Continuano a Firenze i controlli della Polizia Municipale sul rispetto delle disposizioni del DPCM sulle misure di contenimento del Covid-19. In dettaglio ieri, martedì 24 marzo, le pattuglie hanno eseguito 178 controlli in strada, fra persone a piedi e veicoli in transito, 60 su attività commerciali ed esercizi pubblici e 15 interventi a seguito di segnalazioni. 

 

Complessivamente le denunce sono state tredici di cui otto a carico di persone che si sono riunite per svolgere un’attività di culto. Tutto è iniziato da un controllo effettuato nel pomeriggio in via Pistoiese a un’auto con due persone a bordo, risultate residenti fuori Firenze. Agli agenti hanno mostrato autocertificazioni con motivi di spostamento che non rientravano fra quelli consentiti dal DPCM, si legge in un comunicato di Palazzo Vecchio, e alla richiesta di spiegazioni hanno raccontato di essere dirette in un edificio di culto in città per svolgere attività legate alla religione praticata. La Polizia Municipale ha quindi effettuato un controllo anche presso l’edificio di culto dove hanno trovato 6 persone, residenti fuori comune, riunite per lo stesso motivo. Per tutti è scattata la denuncia. 

 

Tra i denunciati anche 3 cittadini peruviani fermati in zona Fortezza: questi hanno sostenuto di dover andare a recuperare un veicolo, ma da ulteriori approfondimenti la motivazione è risultata non veritiera. 

 

Diminuite rispetto ai giorni precedenti le segnalazioni e i reclami alla Centrale Operativa. Ieri sono stati quindici: 12 per presunte irregolarità e assembramenti, 2 per attività commerciali e una per un cantiere edile, ma non sono state riscontrate violazioni. 

 

I controlli sono proseguiti anche in orario notturno: le pattuglie hanno effettuato accertamenti in 60 attività commerciali e di somministrazione e fermato per verifiche 5 persone, ma anche in questo caso nessuna irregolarità. 

 

A livello metropolitano, sono 4131 le persone controllate nella giornata di ieri, martedì 24 marzo, in tutta la Città Metropolitana di Firenze, per il mancato rispetto delle norme previste per il contenimento della diffusione del virus Covid-19, previste dai decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’8, 9 e 11 marzo 2020.

 

Sono 87 le persone denunciate, secondo i dati diffusi dalla Prefettura di Firenze, per EX ART. 650 C.P., in ottemperanza al D.P.C.M. 8 e 9 marzo 2020, ovvero per aver contravvenuto alla misura di evitare ogni spostamento, tranne quelli per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità e spostamenti per motivi di salute. Otto, invece, le persone denunciate EX ART. 495 e 496 C.P., per falsa attestazione o dichiarazione a P.U., false dichiarazioni sulla identità o su qualità personali proprie o di altri.

 

Per quanto riguarda gli esercizi commerciali, sono 85 le attività controllate ieri: per nessuna sono scattate denunce o provvedimenti.

 

Foto di repertorio

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.