Sanremo 2020, altro successo di ascolti: Benigni sul palco

Il riassunto della serata

Galleria immagini

639 Visualizzazioni

venerdì 07 febbraio 2020 12:39

Il Sanremo 2020 mette a segno un altro successo di ascolti, portando a casa uno share del 54,5% e superando i 9,8 milioni di spettatori.

Lo scorso anno, nel Baglioni Bis, la stessa serata aveva incassato una media di 9,4 milioni con il 46.7% di share. Quello di Amadeus è il miglior risultato dal 1997.

È stata la prima serata in cui si sono esibiti tutti i big, stavolta non in gara con i loro brani sanremesi ma con 24 cover. Ogni cantante ha infatti scelto un pezzo della storia del Festival, interpretandolo insieme ad un ospite.

Ad affiancare Amadeus nella conduzione nella terza serata sono state l'argentina Georgina Rodriguez, compagna di Cristiano Ronaldo, e Alketa Vejsiu, star della tv albanese.


Sul fronte ospiti, è toccato a Mika, che si è esibito anche in un omaggio a Fabrizio De Andrè con Amore che vieni amore che vai, e a Roberto Benigni.

Il toscano Benigni ha dedicato i 40 minuti del suo intervento al Cantico dei Cantici, declamandolo in un Ariston rimasto in religioso silenzio.
 

Spazio anche alla gara delle cover: per quanto riguarda gli artisti toscani, Marco Masini ha cantato con Arisa "Vacanze romane", Irene Grandi "La musica è finita" con Bobo Rondelli, Enrico Nigiotti "Ti regalerò una rosa" con Simone Cristicchi, Francesco Gabbani si è esibito con "L'Italiano" mentre Piero Pelù con "Cuore Matto".


A fine serata è stata resa nota classifica, stilata con i voti dell'orchestra, che ha visto in testa Tosca. Ottimo piazzamento per Piero Pelù al secondo posto, mentre ottavo posto per Gabbani, al decimo posto Marco Masini, al dodicesimo Enrico Nigiotti e al quattordicesimo posto Irene Grandi.

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.