Firenze, mette a segno un furto mentre era ai domiciliari: donna di nuovo in manette

Cronaca
10/09/2019

Sorpresa a rubare

Era stata sottoposta di recente agli arresti domiciliari, ma è stata sorpresa a rubare proprio durante un periodo di permesso concesso per assentarsi da casa.

 

E' successo ieri mattina, lunedì 9 settembre 2019, in centro a Firenze: la polizia ha arrestato una 38enne fiorentina già nota per diversi reati contro il patrimonio. Nel luglio scorso la donna era finita agli arresti domiciliari. "Tuttavia, nonostante il provvedimento, la 38enne era nuovamente finita nel mirino degli investigatori della Squadra Mobile di Firenze", riferisce la Questura.

 

"Gli inquirenti stavano indagando proprio su alcuni furti, verosimilmente messi a segno dalla stessa persona, all’interno di locali adibiti a spogliatoi di esercizi commerciali e alberghi cittadini.

In particolare, visionando le immagini della videosorveglianza di un albergo del centro storico, gli agenti avevano riconosciuto l’arrestata, ritenuta responsabile del furto di un portafoglio (con oltre 400 euro in contanti) avvenuto pochi giorni fa negli spogliatoi della struttura", continua la polizia.

 

Così ieri mattina gli agenti hanno individuato la donna e l'hanno seguita in viale Amendola. "Il pedinamento è durato più di un’ora e si è alternato anche a bordo di mezzi di trasporto pubblico".

Una volta scesa dall’autobus in via della Colonna, la donna ha visitato diversi posti, per poi entrare e uscire velocemente da un ristorante. "La polizia ha subito accertato che da un armadietto degli spogliatori del ristorante erano stati portati via una trentina di euro. Anche altri armadietti risultavano a soqquadro", conclude la Questura. La donna così è stata raggiunta ed è finita di nuovo in manette.

 

(immagine di repertorio)

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.