Gioca 3 euro e ne vince 2,5 milioni: maxi vincita nel fiorentino

Il sindaco: 'Bello se il vincitore donasse una piccola somma per azioni contro la ludopatia'

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

martedì 24 gennaio 2023 13:54

Maxi vincita nel fiorentino con il 10eLotto. A Montelupo una persona, con una giocata da 3 euro, ha vinto nei giorni scorsi ben 2,5 milioni di euro.

 

La giocata vincente è di sabato 21 gennaio 2023. Il vincitore ha centrato la sua giocata indovinando 10 numeri su 10 giocati e grazie al Doppio Oro ha incrementato la sua vincita.

 

"Oggi un cittadino/a (forse) di Montelupo festeggia 2.5 milioni di euro che cambiano sicuramente la vita. Non possiamo che gioire con chi ha vinto", commenta il sindaco di Montelupo, Paolo Masetti. "Tuttavia nello stesso tempo è bene ricordare che si tratta di un rarissimo caso fortunato. Qualche numero..

1 SU 43.949.268 è la probabilità di indovinare una cinquina secca al lotto.

1 SU 649.739 è la probabilità di avere alla prima mano una scala reale servita (cioè una scala di cinque carte dello stesso seme) al gioco del poker.

1 SU 38 è la probabilità di vincere alla roulette puntando su un solo numero.

DA 1 SU 15 A 1 SU 7 CIRCA sono le probabilità di vincere al Gratta&Vinci, a seconda del tagliando acquistato e comunque per la maggior parte con importi bassi".

 

Ancora il sindaco: "E intanto il numero delle persone che si rovinano la vita a causa della ludopatia cresce ogni anno, sono impressionanti infatti i dati della spesa procapite nel gioco. É bello far festa, ma è anche utile ricordare a tutti di non esagerare con il gioco. Sarebbe ancora più bello se il fortunato vincitore scegliesse di donare anche una piccola somma della sua vincita per azioni di contrasto alla ludopatia! Anzi sarebbe fantastico!".

 

 
logo-055 firenze

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.