Pegaso d’Oro all’Istituto Geografico Militare di Firenze per i suoi 150 anni di attività

Si tratta della massima onorificenza della Regione

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

giovedì 14 aprile 2022 19:27

L’Istituto Geografico Militare di Firenze compirà 150 anni il prossimo 27 ottobre e la Regione ha deciso di conferirgli il Pegaso d’Oro, in virtù ‘della estrema rilevanza, unicità e peculiarità professionale espressa dall’istituto, del valore civile oltre che militare del suo ampio campo d’azione, del legame col territorio e quindi dell’eccellenza di carattere regionale, nazionale e sovranazionale’

 

La massima onorificenza della Regione è stata istituita nel 1993 per segnalare al pubblico encomio cittadini italiani o di altri Paesi, che hanno reso un servizio alla comunità nazionale e internazionale attraverso la loro opera.

 

La cerimonia si è svolta oggi in Sala Pegaso a Palazzo Strozzi Sacrati. A condurla il presidente Eugenio Giani che ha consegnato il Pegaso d’Oro al Comandante dell'IGM, il generale di Divisione Pietro Tornabene. Tra i partecipanti anche il generale di Corpo d'Armata Rosario Castellano, Comandante del Comando Militare della Capitale, ente dell'Esercito Italiano dal quale l'IGM dipende.

 

“Questo riconoscimento – ha spiegato Giani - rappresenta il ringraziamento di tutta la Toscana all’Esercito Italiano per aver creato e mantenuto a Firenze la sede di questa importantissima e prestigiosa istituzione, che è un pezzetto di Firenze capitale. Risale infatti a quel periodo storico la decisione di concentrare in via Battisti, in locali che erano stati espropriati alla Chiesa, tutto il materiale geografico proveniente da Napoli, Torino e Modena, oltre a tutto quello che già c’era a Firenze. Tra le varie idee emerse nel corso degli anni insieme all’Esercito – ha concluso - c’è stata anche quella di creare un museo della geografia e della storia dell’IGM. Per ora resta un’idea, ma conto che un giorno possa concretizzarsi”.

 

“Il conferimento di questo importante riconoscimento all’IGM – ha detto il generale Tornabene - oltre a sottolineare l’importante legame che lo lega a Firenze ed alla Toscana, rappresenta il riconoscimento di una lunga tradizione al servizio del Paese e dà lustro ad uno degli Istituti militari con la più lunga permanenza nella stessa sede dalla data della sua costituzione. Con il conferimento di questa onorificenza, la Regione  ed il suo presidente Giani hanno voluto riconoscere non solo l’eccellenza tecnica dimostrata dall’Istituto, ma soprattutto l’amore ed i vincoli di rispetto che legano l’IGM alla regione dove opera ed ai suoi cittadini, sottolineando la comunanza d’intenti istituzionali e l’impegno continuo per il bene del Paese”.

 

La delibera di conferimento del massimo riconoscimento regionale indica tra le motivazioni ‘eccellenza e vastità del servizio reso, di carattere militare e civile, alla comunità intera, nazionale e sovranazionale attraverso il proprio lungo e illustre operato’. Il campo di attività dell’IGM è infatti molto vasto e va ben oltre lo specifico settore in cui opera.

 

L’IGM è l’Ente Cartografico di Stato e funge da polo tecnico, scientifico, produttivo, culturale, archivistico, commerciale e formativo nel settore delle informazioni geografiche, intese in tutte le componenti: geodesia, telerilevamento, topografia, fotogrammetria, cartografia e sistemi informativi territoriali sia in campo civile che militare. E’ anche il principale referente nazionale per l’adeguamento di tutta la produzione cartografica alle direttive UE. 

 

La sede è in via Cesare Battisti 10, nel centro storico di Firenze, tra la Chiesa della SS. Annunziata e l’Università degli Studi di Firenze.

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.