Firenze Insolita 2021, nuovi progetti per scoprire la città in modo diverso

"L'obiettivo di stimolare la creatività dei nostri operatori per far conoscere sempre di più le attrattive meno note del nostro territorio"

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

domenica 15 agosto 2021 18:50

Passeggiare nella Firenze della Liberazione o alla scoperta dell'architettura del Novecento, ma anche nuove esperienze per conoscere i tesori meno noti della collina di Montughi, le rive del Mugnone, gli orti di Scandicci, le ville di Careggi, i luoghi di Pinocchio tra Castello e Sesto Fiorentino, i ritmi di vita nella Certosa di Firenze, la biodiversità al Parco delle Cascine, i centri di produzione dell’artigianato artistico, le biblioteche storiche della città, i chioschi-edicola con la street art o le terrazze panoramiche più belle degli alberghi fiorentini. E poi ancora il gioco quale nuovo strumento per far scoprire i tesori di Firenze ai più piccoli, e corsi di formazione per guide turistiche e operatori del commercio perché possano essere i primi testimonial della ricchezza di esperienze che il nostro territorio offre al di fuori degli itinerari turistici più battuti.

 

Sono solo alcuni dei 31 progetti ammessi al finanziamento per promuovere iniziative che contribuiscano a valorizzare una Firenze ‘insolita’ e il territorio dell’ambito fiorentino, puntando su nuove strategie di promozione all’insegna della sostenibilità, accessibilità e del turismo outdoor. Il bando è stato promosso dall’assessorato al turismo per supportare, con un cofinanziamento massimo di 5mila euro a progetto, interventi destinati non solo a turisti ma anche a cittadini per un importo totale di circa 140mila euro.


“Dopo il boom di richieste e progetti realizzati grazie al primo bando di questo tipo promosso lo scorso anno, che è pure valso a Firenze il premio come migliore Destinazione creativa 2021 – ha detto l’assessore al Turismo Cecilia Del Re –, siamo tornati a sostenere nuove proposte di valorizzazione del territorio destinate a cittadini e turisti con contributi erogati nell’ambito delle linee di indirizzo intraprese da questa amministrazione, che vanno dalla sostenibilità al decentramento dei flussi turistici, ad una narrazione insolita. Un intervento che ha dunque l’obiettivo di stimolare la creatività dei nostri operatori per far conoscere sempre di più le attrattive meno note del nostro territorio, mappandole poi dentro il portale ‘Feel Florence’ affinché possano diventare un bene condiviso. Con la produzione di questi nuovi itinerari, la piattaforma pubblica digitale Feel Florence lanciata un anno fa diventa infatti sempre più un laboratorio partecipato per promuovere nuove esperienze di visita in città e nei comuni dell’ambito turistico fiorentino”.


Tra i progetti finanziati quello, appunto, delle 'Passeggiate nella Firenze della Liberazione' (a cura dell'Istituto Storico Toscano della Resistenza e dell'Età Contemporanea), gli eventi promossi dall’Associazione dei Desideri all’interno del Festival del Turismo sostenibile che si svolgerà a Settembre a Manifattura Tabacchi, gli itinerari accessibili promossi da Musei a Colazione per persone con disabilità.


E poi ancora un ricco programma di iniziative, dalle ludopasseggiate ideate da Sconfinando Aps per esplorare la città giocando, ai percorsi promossi dal CAI, alla Firenze Straniera raccontata da Artemia APS.


Per gli amanti della natura e della musica spazio alla proposte della Fondazione Fabbrica Europa (con ‘Scoprire l'appennino seguendo il corso della musica' attraverso la Via degli Dei), dell’Associazione Virgilio Sieni (che porta alla scoperta del Parco delle Cascine), degli Amici della Terra (che portano alla scoperta delle colline di Montughi), dell’Associazione Arketipo (lungo i tesori dell’area del Mensola), delle Curandaie (sulle rive del Mugnone), della Società Toscana di Orticoltura nell’area agricola tra Firenze e Scandicci. Confesercenti propone una rassegna di nuove visite guidate, Confartigianato un corso di formazione per guide turistiche e Confcommercio per guide e operatori commerciali. Il programma comprende poi anche i progetti 'A Careggi con Lorenzo il Magnifico' (per promuovere la collina di Careggi, ideato  dall’Associazione delle Ville di Careggi); 'Firenze inesplorata da Piazza Tasso a Villa Strozzi' (promosso dall’Associazione Firenze Città sostenibile); “Arcbibliomania” sulle biblioteche storiche fiorentine promosso dall’Associazione Firenze Città Nascosta; una serie di visite tematiche sui ritmi di vita all'interno della Certosa di Firenze (a cura dell’Associazione Opera d’Arte); e iniziative volte a valorizzare le eccellenze dell’artigianato fiorentino, delle attività storiche e delle tradizioni locali (con progetti promossi da CNA, Artigianelli, Associazione Esercizi Storici Fiorentini, la Fierucola, Associazione dell’Arte della Ceramica, la Compagnia dei Babbi Natale, Studio Giambo, Magic Valery & Company, Lady Ripple, Sindacato giornalai fiorentini).


L’avviso si articolava su due misure: ‘Firenze insolita’ e ‘Firenze sostenibile e outdoor’. Firenze insolita punta su progetti di valorizzazione della città, della sua storia, dei percorsi meno noti, in grado di attrarre visitatori e incuriosire anche i cittadini attraverso esperienze e itinerari originali, studiati ad hoc e arricchiti da contaminazione con altri settori (artigianato artistico, attività storiche, tradizioni popolari, cucina, teatro, cinema, musica, danza). Firenze sostenibile e outdoor sostiene progetti di valorizzazione della città e del territorio circostante, prevalentemente in chiave outdoor, con particolare attenzione alla sostenibilità ambientale, all’ecologia, all’educazione dei più giovani, ai percorsi “green”, alla mobilità sostenibile, alla scoperta di un territorio spesso inesplorato, che parte da Firenze, dalle sue ville e giardini nascosti, per estendersi ai comuni limitrofi, all’anello del Rinascimento e ai tanti cammini da cui la città è attraversata.


I contributi saranno assegnati a iniziative realizzate nel 2021 in forma di co-finanziamento delle spese per la realizzazione diretta degli interventi, fino a un massimo di 5mila a progetto e fino a copertura massima dell’85% delle spese ammissibili.


Tutte le iniziative finanziate saranno anche promosse attraverso i canali digitali Feel Florence, dal portale, alla APP ai social media.

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.