Coronavirus: in Toscana sono 2653 i nuovi casi, 44 i decessi

Aumentano i ricoveri (63 più di ieri) e terapie intensive (+8) ma anche i guariti (+1362)

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

domenica 15 novembre 2020 14:21

Non scendono i casi di positività al Coronavirus in Toscana: 2.653 nelle ultime 24 ore (1.870 identificati in corso di tracciamento e 783 da attività di screening). I nuovi casi sono il 3,5% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono del 5,7% e raggiungono quota 25.216 (31,8% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.331.924, 18.737 in più rispetto a ieri.

 

Sono 8.496 i soggetti testati (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 31,2% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 2.007 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 52.308, +2,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 2.008 (63 in più rispetto a ieri), di cui 274 in terapia intensiva (8 in più). Oggi si registrano 44 nuovi decessi: 26 uomini e 18 donne con un'età media di 84,7 anni.

 

Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale - relativi all'andamento dell'epidemia in regione.

 

L'età media dei 2.653 casi odierni è di 47 anni circa (il 14% ha meno di 20 anni, il 23% tra 20 e 39 anni, il 34% tra 40 e 59 anni, il 20% tra 60 e 79 anni, il 9% ha 80 anni o più).

 

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri. Sono 22.749 i casi complessivi ad oggi a Firenze (500 in più rispetto a ieri), 6.996 a Prato (260 in più), 6.656 a Pistoia (285 in più), 4.601 a Massa (364 in più), 7.397 a Lucca (219 in più), 11.080 a Pisa (342 in più), 5.622 a Livorno (162 in più), 7.727 ad Arezzo (259 in più), 3.387 a Siena (104 in più), 2.633 a Grosseto (158 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Sono 1.045 quindi i casi riscontrati oggi nell'Asl Centro, 1.087 nella Nord Ovest, 521 nella Sud est.

 

La Toscana si trova al 8° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 2.129 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 1.896 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 2.715 casi x100.000 abitanti, Pisa con 2.644, Massa Carrara con 2.361, la più bassa Grosseto con 1.188.

 

Complessivamente, 50.300 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (1.184 in più rispetto a ieri, più 2,4%). Sono 43.084 (824 in meno rispetto a ieri, meno 1,9%) le persone, anch'esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (ASL Centro 14.553, Nord Ovest 17.683, Sud Est 10.848).

 

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti COVID oggi sono complessivamente 2.008 (63 in più rispetto a ieri, più 3,2%), 274 in terapia intensiva (8 in più rispetto a ieri, più 3%).

 

Le persone complessivamente guarite sono 25.216 (1.362 in più rispetto a ieri, più 5,7%): 1.666 persone clinicamente guarite (111 in più rispetto a ieri, più 7,1%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all'infezione e 23.550 (1.251 in più rispetto a ieri, più 5,6%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo.

 

Oggi si registrano 44 nuovi decessi: 26 uomini e 18 donne con un'età media di 84,7 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 17 a Firenze, 4 a Prato, 8 a Pistoia, 4 a Massa Carrara, 1 a Lucca, 5 a Pisa, 3 a Livorno, 2 a Arezzo.

 

Sono 1.879 i deceduti dall'inizio dell'epidemia cosi ripartiti: 687 a Firenze, 107 a Prato, 149 a Pistoia, 231 a Massa Carrara, 195 a Lucca, 183 a Pisa, 121 a Livorno, 100 ad Arezzo, 52 a Siena, 37 a Grosseto, 17 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

 

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 50,4 x100.000 residenti contro il 74,0 x100.000 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (118,5 x100.000), Firenze (67,9 x100.000) e Pistoia (50,9 x100.000), il più basso a Grosseto (16,7 x100.000).

 

Sono 1118  i nuovi casi positivi nei territori della Asl Toscana Centro. Nelle ultime 24 ore risultano 30  decessi in provincia di Firenze, Prato, Pistoia, Arezzo. Di seguito il dettaglio.

 

500 casi in provincia di Firenze, di cui 134 in zona empolese
Bagno a Ripoli 5

Barberino di Mugello 1

Borgo San Lorenzo  6
Calenzano 8
Campi Bisenzio 37

Dicomano 7
Fiesole 7
Figline e Incisa 11
Firenze 169

Firenzuola 1
Impruneta 3

Greve in Chianti
Lastra a Signa 21

Pontassieve 9
Reggello 7

Rignano sull’Arno 1

Rufina 6
San Casciano in Val di Pesa 2
Scandicci 25
Scarperia San Piero 3
Sesto Fiorentino 29  
Signa 10

Vaglia 3

Vicchio 2

 

134 casi in zona empolese

Castelfiorentino 19

Capraia e Limite 7
Cerreto Guidi 8

Certaldo 4
Empoli 31
Fucecchio 21

Gambassi Terme 2

Montaione 3
Montelupo 9
Montespertoli  9
Vinci 21



260 casi in provincia di Prato

Cantagallo 2

Carmignano 11

Montemurlo 22

Poggio a Caiano 7

Prato 198  

Vaiano 15

Vernio 5


285 casi in provincia di Pistoia
Agliana 12
Buggiano 6

Chiesina Uzzanese 8
Lamporecchio 3
Larciano 9

Marliana 2

Massa e Cozzile  9
Montale 11

Monsummano 32
Montecatini Terme 24
Pescia 19

Pieve a Nievole 18
Pistoia 74
Ponte Buggianese 12
Quarrata 29
San Marcello Piteglio 5

Serravalle pistoiese 7

Uzzano 5



69 casi in provincia di Pisa

Castelfranco di Sotto 13
Montopoli 11
San Miniato 30
Santa Croce 15

 

2 casi in provincia di Siena

Siena 2

 

1 caso in provincia di Livorno

Livorno 1

 

1 caso in provincia di Massa

Massa 1

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.