Dpcm, Giani: 'Sembra che la Toscana sia nella fascia verde'

La previsione del presidente della Regione in attesa del nuovo Dpcm

Galleria immagini

1 Visualizzazioni

mercoledì 04 novembre 2020 12:48

La Toscana verso la fascia verde, ovvero quella a minor rischio di contagio. Si tratta della divisione in tre fasce di rischio delle Regioni italiane, divisione che sarà contenuta nel prossimo Dpcm, firmato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, e del quale si aspetta la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. A seconda della fascia in cui viene inserita una Regione, ci saranno restrizioni più o meno stringenti.

 

"Aspettiamo il decreto del Presidente del Consiglio, quando esce, perché va commentato solo quello", ha detto il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani questa mattina da piazza dell'Unità d'Italia a Firenze, dove si trovava per la Festa dell'Unità Nazionale e la Giornata delle Forze Armate.

 

Commentando il Dpcm, Giani ha confermato la previsione della fascia verde per la Toscana. "È una previsione, sembra che la Toscana sia nella fascia verde, quindi quella meno intensa tra le tre. Però significa comunque provvedimenti in più anche se sei nella fascia verde, avremo quello che viene chiamato il coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino, e si dovrà presentare l’autocertificazione”.

 

“Vi è comunque una restrizione ripetto a quelle che sono le possibilità di mantenere i centri commerciali aperti, possono essere mantenuti singoli esercizi nei centri commerciali dopo le 18 ma poi per il resto, soprattutto il fine settimana, vengono chiusi, e altri aspetti che vedremo quando uscirà il provvedimento".

 

Intanto scendono i contagi. "Fatto sta che in virtù delle restrizioni negli ultimissimi giorni stiamo riscontrando una lieve diminuzione dei numeri dei contagi. Significa che se muovi meno le persone i risultati sono chiaramente migliori: certo che noi abbiamo paura di esaurire i posti negli ospedali e quindi oggi farò vedere ad esempio quel primo luogo da 500 posti letto che abbiamo reperito al Creaf di Prato. Vorremmo arrivare ad avere almeno 1000-1500 posti in più con strutture che mettiamo in condizioni di operare in questa situazione di emergenza", conclude Giani.

 

Per le Regioni in fascia verde, tra le misure previste dovrebbero scattare il coprifuoco, probabilmente in orario 22-5, nel quale per muoversi sarà necessario un valido motivo con autocertificazione, la chiusura nel fine settimana dei centri commerciali, la chiusura di mostre musei, chiusura di sale gioco, la capienza al 50% dei mezzi pubblici.

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.