Firenze, i saloni di Pitti Immagine rimandati a Settembre

Le parole del sindaco Nardella e dell'amministratore delegato Napoleone

Galleria immagini

697 Visualizzazioni

venerdì 03 aprile 2020 09:29

Tutti i saloni di Pitti Immagine , a causa dell'emergenza COVID 19, vengono rinviati a Settembre. Il salone di 'Pitti taste' è invece cancellato. 

 

In un primo momento tutti i saloni erano stati spostati a Giugno, ma nella giornata di ieri, giovedì 2 aprile, si è tnuto  in video conferenza il Consiglio di Amministrazione di Pitti Immagine che ha deciso le nuove date dei saloni: 


Pitti Immagine Uomo n. 98 è confermata e si sposta dal 2 al 4 settembre (3 giorni), sempre alla Fortezza da Basso di Firenze;

 

-Pitti Immagine Bimbo n. 91 è confermata e si sposta al 9-10 settembre (2 giorni), in Fortezza da Basso;

 

Pitti Immagine Filati n. 87 è confermata e l’esatta collocazione in calendario verrà discussa in occasione del prossimo Comitato Tecnico del salone, in programma l'8 aprile;

 

Fragranze n. 18 è confermata nelle date originarie, 11-13 settembre, alla Stazione Leopolda di Firenze;

 

Super n. 16 è confermata nelle date originarie, 24-27 settembre, al Padiglione Visconti a Milano;

 

Taste n. 15, già riprogrammata per i primi di giugno, è cancellata e rinviata alle date ordinarie del 2021 (13-15 marzo).

 

"Per i nostri tre saloni della moda dice Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine è chiaro che saranno edizioni eccezionali, dove i nostri compiti primari saranno garantire la completa sanificazione dello spazio espositivo e predisporre un’organizzazione degli spazi e degli allestimenti che tenga conto della tutela della sicurezza delle persone. Un allestimento sperimentale che potrà tornare utile anche in occasioni successive. Questo vale anche per Fragranze alla Leopolda, che pensiamo possa rappresentare in questa fase un punto di riferimento indispensabile per l’intero settore della profumeria artistica e di ricerca”.

 

“Mi sono sentito con Raffaello Napoleone e ho condiviso la scelta sofferta ma di buon senso e ponderata di rinviare l’edizione di giugno di Pitti Immagine Uomo. Il posticipo a settembre rappresenta una sfida straordinaria per la ripartenza della moda italiana a livello internazionale. Dobbiamo mettere tutte le energie nel superamento di questa crisi e allo stesso tempo nella preparazione di un nuovo Rinascimento”. Lo afferma il sindaco di Firenze Dario Nardella in merito al rinvio dell’edizione di giugno di Pitti Uomo.

 

“La moda - sottolinea Nardella - è simbolo di creatività, eccellenza e imprenditoria italiana e Firenze è il cuore di questo simbolo. Settembre può essere il momento in cui accendere la scintilla di una grande ripresa economica e culturale di tutto il Paese. Faccio un grande in bocca al lupo di tutti gli organizzatori di Pitti Immagine, garantisco la collaborazione del Comune al Centro per la moda italiana e rivolgo ad Antonella Mansi e Raffaello Napoleone il mio più grande augurio affinché possano lavorare fin da oggi per un rilancio storico e memorabile”.

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.