Prato, ruba il cellulare ad un passante: inseguito e arrestato

Rapina mentre l'uomo stava portando la spesa

Galleria immagini

899 Visualizzazioni

venerdì 13 marzo 2020 12:54

E' stato arrestato un uomo che a Prato aveva rubato un telefono ad un'altra persona.

 

E' successo nel pomeriggio di mercoledì 11 marzo 2020. La polizia, durante un controllo in centro città, ha scorto un uomo che, dopo aver incrociato in strada un altro uomo con le mani impegnate dalle buste della spesa, si è dato improvvisamente alla fuga, dando la percezione di avere commesso un furto con strappo ai danni del passante incrociato, che reagiva chiedendo aiuto.

 

Così i militari sono intervenuti a bloccare l'uomo, dopo un breve inseguimento a cui ha concorso anche una volante lì in transito. La polizia hanno accertato che l'uomo, un 33enne marocchino pregiudicato per fatti specifici, irregolare, già destinatario di un provvedimento di espulsione dal Territorio Nazionale, emesso dal Questore di Torino il 26 giugno 2019, condotto in Questura, aveva sottratto il telefono al passante, con modalità violente nei confronti della vittima, rendendo sussistenti i requisiti per ipotizzare il compimento di una rapina, riferisce la Questura.

 

Il telefono cellulare sottratto al rapinato, italiano di 48 anni, era stato abbandonato in una fioriera dal 33enne durante la fuga ed è stato recuperato in un secondo momento dai poliziotti e restituito al proprietario.

 

Il 33enne è stato così tratto in arresto nella flagranza del reato di rapina aggravata dal suo stato di clandestinità, nonché deferito per l’inosservanza del provvedimento di espulsione a suo carico, venendo trattenuto presso le camere di sicurezza della Questura, in attesa del rito direttissimo.

 

(immagine di repertorio)

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.