Sisma Mugello, in 110 passano la notte nelle strutture di accoglienza

A Barberino riaperto il tratto antistante la Pieve

Galleria immagini

137 Visualizzazioni

giovedì 19 dicembre 2019 15:11

Sono 110 le persone che hanno passato la scorsa notte fuori casa, usufruendo delle strutture messe a disposizione in seguito al terremoto del 9 dicembre in Mugello.

 

In particolare, 91 persone sono state sistemate in strutture ricettive, mentre altre 19 persone hanno utilizzato le strutture di accoglienza collettiva di Barberino, la palestra della scuola media, e di Scarperia, presso l’Autodromo del Mugello.

 

Il comune di Barberino ha emesso un'ordinanza di riduzione della "zona rossa" dove sono specificate solo le aree che rimangono momentaneamente interdette e che consente, da subito, la riapertura al passaggio pedonale per raggiungere abitazioni e negozi, anche nel tratto antistante la Pieve di San Silvestro.

 

L'ordinanza è stata emessa a seguito delle verifiche effettuate dai Vigili del Fuoco e dai tecnici del settore sismico della Regione Toscana e dopo aver notificato le ordinanze di inagibilità degli edifici di questi ulteriori tratti.

 

L'operazione è stata preceduta dalla messa in sicurezza dell’area con l’installazione di barriere di sicurezza e interventi sulla facciata della Pieve stessa.

 

Continuano gli interventi dei pompieri, come le verifiche statiche con l'autoscala nella zona di Barberino di Mugello.

 

Confermato a Barberino il mercato settimanale di sabato 21 dicembre, nella sua abituale sede. Confermati anche i Mercatini di Natale in Piazza Cavour in zona pedonale domenica. Il programma della giornata potrebbe subire alcune modifiche.

 

 

 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.