Laureati fiorentini, il 70% trova lavoro entro un anno

Home Page
18/05/2017

Numeri dal rapporto Almalaurea

Occupazione e profilo dei laureati fiorentini nel rapporto 2017 a cura del Consorzio Interuniversitario Almalaurea. Il 70% dei neo laureati trova lavoro entro un anno.

 

'Laurearsi conviene', si legge sul sito Almalaurea. Per quanto riguarda l’occupazione, l’indagine analizza la performance dei laureati triennali e magistrali (biennali) 2015 e 2011, intervistati rispettivamente a uno e cinque anni dal conseguimento del titolo. Per quanto concerne il profilo il rapporto si focalizza sui laureati 2016.

 

I laureati triennali a un anno dalla laurea.

Secondo il rapporto Almalaurea tra i dottori triennali che non hanno proseguito il percorso formativo (e quindi non si sono iscritti a un corso di laurea magistrale) gli occupati, a un anno dal titolo, sono il 70%. Nel dettaglio 24 occupati su cento possono contare su un lavoro alle dipendenze a tempo indeterminato, mentre il 13% svolge un’attività autonoma (liberi professionisti, lavoratori in proprio, imprenditori, ecc.). La retribuzione è in media di 1.050 euro mensili netti. L’indagine ha coinvolto 4.437 laureati triennali del 2015 contattati a un anno dal titolo (nel 2016).

 

I laureati magistrali biennali a uno e cinque anni dalla laurea.
Almalaurea mette in luce che lavora il 72% dei laureati magistrali biennali del 2015, contattati un anno dopo il titolo. Il dato è in linea con la media nazionale: in particolare 28 occupati su cento possono contare su un contratto a tempo indeterminato, mentre il 13% svolge un’attività autonoma. La retribuzione è di 1.031 euro mensili netti (inferiore alla media nazionale che è 1.153 euro).

 

Spicca il dato riguardante i magistrali biennali: la percentuale di occupati, a cinque anni dal titolo, sale all’87% (3 punti percentuali in più rispetto alla media nazionale). Sono il 52% quelli assunti con contratto a tempo indeterminato, mentre svolge un lavoro autonomo il 22%. Le retribuzioni arrivano a 1.361 euro mensili netti. Il 74% dei laureati è inserito nel settore privato, il 20% nel pubblico. La restante quota lavora nel non-profit (6%). L’ambito dei servizi assorbe il 75%, mentre l’industria accoglie il 20% degli occupati. Marginale la quota di lavora nel settore dell’agricoltura. L’indagine ha coinvolto 2.205 laureati magistrali biennali 2015 e 2.433 laureati nel 2011.

 

Profilo dei laureati Unifi nel 2016
L’indagine Almalaurea comprende anche l’analisi dei dati sulle performance formative di laureati. Questa parte del rapporto si riferisce ai laureati 2016.

Fra i dati si segnala quello che riguarda i tirocini riconosciuti dal corso di studi, svolti dal 64% dei laureati Unifi, un valore molto al di sopra della media nazionale che è del 56%.

Ha compiuto un soggiorno di studio all’estero riconosciuta dal corso di laurea (Erasmus in primo luogo) il 10% dei laureati. Ma i giovani dottori Unifi dichiarano anche esperienze di lavoro maturate durante gli studi: complessivamente il 69%, più della media nazionale che è del 65%.

 

“I dati AlmaLaurea sottolineano per il secondo anno consecutivo un lieve miglioramento sul fronte dell’occupazione e delle immatricolazioni – sottolinea Ivano Dionigi, Presidente di AlmaLaurea -, ma per tornare alla situazione pre-crisi ci vuole l’impegno di tutti i soggetti coinvolti. La politica e le istituzioni devono garantire il diritto allo studio in linea con l’art. 34 della Costituzione, le aziende devono impegnarsi ad assumere sempre più laureati e le università devono offrire corsi in linea più con la domanda che non con l’offerta."

 


 

C & C Media s.r.l.
via Ponte a Greve, 54
50018 Scandicci - Firenze - Italy
p.iva 06282890489

powered by Genetrix s.c.r.l. - web agency, applicativi web, siti internet, grafica

Icons made by Icons8, Freepik from www.flaticon.com is licensed by CC BY 3.0

055firenze.it
Quotidiano online
registrato presso il tribunale di Firenze
nr. 5937 del 18/10/2013.